La polizia commemora Giuseppe Brezil nel 22esimo anniversario dalla tragica scomparsa

Una cerimonia alla presenza delle massime rappresentanze locali delle forze dell'ordine, per ricordare l'amatissimo sovrintendente capo che perse la vita in un incidente nel 1996

Sarà la caserma del distaccamento della polizia stradale di Piove di Sacco a ospitare, il 21 giugno, la commemorazione del 22esimo anniversario della morte del sovrintendente capo Giuseppe Brezil, deceduto in un tragico incidente in servizio.

La drammatica scomparsa

Era il 21 giugno 1996 quando Brezil, nato in provincia di Gorizia e in servizio dal '73 nella caserma Piovese a lui intitolata, subì un gravissimo incidente sull'argine Ziani. Il sovrintendente si stava recando in un'officina per tagliandare la motocicletta in dotazione al suo reparto e usata per il lavoro quando, all'altezza del semaforo di Voltabarozzo, per evitare lo scontro con uno scooter ha perso il controllo del veicolo. La persona a bordo del motorino, che precedeva il poliziotto, è caduta a terra per non finire addosso a un camion in manovra, restando sull'asfalto e rischiando di essere investita da Brezil che, per evitala, ha bruscamente scartato. Gravissime le ferite, che hanno reso vani i tentativi di salvarlo e in poche ore lo hanno portato alla morte all'ospedale di Padova.

Una caserma e una strada in suo onore

Il 29 settembre 2002 la caserma di Piove di Sacco dove il sovrintendente prestava servizio gli è stata intitolata alla presenza del direttore interregionale Cernetig, dell'allora vice prefetto Serianni e delle autorità civili e militari. Nel 2008 anche una strada nel quartiere in cui risiedeva ha preso il suo nome, su iniziativa del comune di Piove di Sacco.

giuseppe brezil-2

La commemorazione

La cerimonia di domani vedrà presenti il cappellano della polizia don Ulisse Zaggia, il dirigente della polstrada di Padova Gianfranco Martorano, il sindaco di Piove, Davide Gianella, e dei rappresentanti di Anps. Presenzieranno anche carabinieri e guardia di finanza.

La vita

Nato a Cormons nel 1951, Giuseppe Brezil era arrivato a Piove di Sacco nel febbraio 1973 dopo un periodo alla stradale di Treviso, la formazione a Caserta e un altro breve periodo a Padova poco dopo l'arruolamento nel 1970. figura esemplare e amatissima nel territorio padovano dove risiedeva da più di 20 anni, Brezil è ricordato anche per la partecipazione volontaria agli aiuti portati in seguito al tragico terremoto del Friuli, sua regione natale, nel 1976.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui Colli: ciclista si scontra con un furgone, morto un 55enne

  • Smantellato giro di prostituzione e casa di appuntamenti in un residence della Guizza

  • Rotogal brucia: inferno di fuoco all'alba. Il sindaco: «State in casa», Arpav monitora l'aria

  • Cadavere in un campo, è un cacciatore sessantenne scoperto da un agricoltore

  • Live maltempo: a Padova e provincia black out e rami caduti, Venezia in ginocchio

  • Ciclista di 49 anni padovano viene travolto da un'auto nel veneziano: morto sul colpo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento