Gara di cucina a Este: 21 giovani chef si sfidano in occasione del "Concorso dei capolavori"

Dal 16 al 19 maggio sono attesi gli studenti del settore turistico-alberghiero del Cnos Fap

Ventuno aspiranti chef si sfideranno a Este dal 16 al 19 maggio per l’undicesima edizione del “Concorso dei Capolavori”, rassegna nazionale che impegna gli studenti del settore turistico-alberghiero del Cnos Fap, l’ente che promuove la formazione professionale salesiana. L’edizione 2017 avrà come sede l’istituto salesiano Manfredini di Este. I ragazzi arrivano da tutt’Italia e dal centro salesiano di Este.

LA COMPETIZIONE. I ventuno partecipanti affronteranno tre prove. La sfida a squadre, “Il prodotto…fa la differenza?”: i cuochi prepareranno un piatto da presentazione e cinque piatti d’assaggio. La prova singola, “Cinque sfumature di colore…nel piatto”: ogni studente si basa sulla varietà dei colori. L’ultima prova, un questionario sulle conoscenze in ambito merceologico.

IL CONCORSO. Il “Concorso Nazionale dei Capolavori dei Settori Professionali” è un’iniziativa che si propone tre obiettivi principali: stimolare gli allievi a misurarsi su una prova, promuovere il miglioramento continuo del settore e consolidare il rapporto con il mondo del lavoro tramite le imprese del settore. Questa proposta si colloca nel solco della tradizione salesiana. Già don Bosco, con una chiara preoccupazione preventiva e con una esplicita finalità pratica, aprì, tra gli anni 50 e 70 dell’Ottocento, ben sei laboratori: calzolai (1853); sarti (1853); legatori (1854); falegnami (1856); tipografi (1861); fabbri (1862).

LE SCUOLE PROFESSIONALI. Questo approccio eminentemente pratico – un apprendistato concepito prevalentemente come preparazione per un’arte o un mestiere manuale mediante concrete e prolungate esercitazioni di laboratori – è all’origine delle successive “Scuole di arti e mestieri”, ulteriormente ripensate come “Scuole professionali”, che daranno vita ad una visione più organica del lavoro e della formazione culturale e professionale dei giovani, come quella perseguita negli odierni Centri di formazione professionale.

I SETTORI. Oggi siamo ormai all’ undicesima edizione di questa rinnovata tradizione e i centri di formazione si confrontano in sette settori professionali e in tre aree trasversali. I settori professionali sono quelli di meccanica macchine utensili, elettrico, meccanico d’auto, grafico, ristorazione, energia e serramentisti mentre le tre aree trasversali vi sono le prove matematico scientifiche, culturali e informatico-digitali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centrato in pieno da un'auto mentre attraversa a piedi l'autostrada: morte sulla A4

  • Prende a calci un bancomat, palpeggia una donna, si masturba dal panettiere: denunciato

  • "Situazione meteo in peggioramento, allerta arancione per Bacchiglione e Brenta”: l’aggiornamento

  • Tir sbaglia la curva e si inclina pericolosamente sopra il Muson (Video)

  • Tenta il suicidio con i gas di scarico dell'auto, salvato da un passante

  • Fuoco ed esplosione in un'autorimessa: un quarantenne gravemente ferito, tangenziali bloccate

Torna su
PadovaOggi è in caricamento