Cena col Consorzio Venezia Nuova La replica di Zanonato e Zaccaria

I due esponenti padovani reagiscono alla notizia di una cena svoltasi nel 2011 su invito di un consigliere e dell'ex presidente della società veneziana, e alle ipotesi di pressioni ricevute sul nuovo ospedale

Flavio Zanonato e Giuseppe Zaccaria

Com'era prevedibile, non è passata sotto silenzio la notizia, diffusa mercoledì dal Corriere del Veneto che, citando stralci di intercettazioni telefoniche della Guardia di Finanza nell'ambito dell'inchiesta sul Consorzio Venezia Nuova, tirava in ballo l'ex sindaco di Padova, ora ministro allo Sviluppo economico, Flavio Zanonato e il rettore dell'università Giuseppe Zaccaria in quanto commensali di una cena svoltasi il 7 giugno 2011 tra i due, l'ex presidente del Consorzio Giovanni Mazzacurati (ora agli arresti domiciliari per turbativa d'asta nel contesto del progetto Mose), e un consigliere della società veneziana. Cena che sarebbe stata orchestrata dal Consorzio per fare pressione sui due esponenti padovani affinchè il progetto del nuovo ospedale di Padova venisse realizzato e confermato (a lanciarlo era stato l'ex governatore del Veneto Giancarlo Galan) dal nuovo presidente della regione Luca Zaia. Immediatamente sono scattate le repliche di Zanonato, che ha annunciato via twitter una querela, e di Zaccaria che ha diffuso una nota ai quotidiani.

LA REPLICA DI ZANONATO. Lapidario, l'ex sindaco di Padova, affida a Twitter la sua indignazione scrivendo martedì sera "La diffamazione non è informazione! Qui (ndr nell'articolo del Corriere del Veneto) col Rettore inserito in un contesto che non mi riguarda. Chiarisco con querela". Dunque l'ex sindaco di Padova piuttosto che lanciarsi in un'apologia difensiva o addirittura chiarire in parlamento la propria posizione, come richiesto ieri dal presidente dei senatori della Lega Massimo Bitonci, preferisce passare direttamente alle vie legali.

LA NOTA DIFFUSA DA ZACCARIA. Il rettore dell'università di Padova affida la propria replica ad una nota diffusa ai quotidiani nella quale si legge: "Con riferimento a quanto riportato dalla stampa a proposito di una cena svoltasi l’8 giugno 2011, su invito dell’Ing. Giovanni Mazzacurati insieme ad altri invitati tra cui l’allora Sindaco di Padova Flavio Zanonato, il Rettorato dell’Università di Padova precisa quanto segue: avendo ricevuto un preciso mandato dal senato accademico e dalla facoltà di Medicina di portare avanti la linea dell’imprescindibile necessità di dare a Padova una nuova struttura ospedaliera degna delle tradizioni della Scuola Medica Padovana e funzionale alle esigenze della città e della Regione, il rettore non si è sottratto in alcuna occasione ad incontri con chiunque si mostrasse favorevole alla costruzione di un nuovo Policlinico. Né l’ateneo né il rettore hanno mai preso posizione sulle modalità tecniche e finanziarie di un’eventuale appalto, tutte queste ultime di competenza esclusiva della Regione del Veneto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalle acque gelide affiora un corpo di uomo: i passanti notano la salma lungo la riva

  • Rotogal brucia: inferno di fuoco all'alba. Il sindaco: «State in casa», Arpav monitora l'aria

  • Tragedia sui Colli: ciclista si scontra con un furgone, morto un 55enne

  • Smantellato giro di prostituzione e casa di appuntamenti in un residence della Guizza

  • Live maltempo: a Padova e provincia black out e rami caduti, Venezia in ginocchio

  • Cadavere nel parcheggio: fu arrestato per le spaccate, stroncato dalla droga

Torna su
PadovaOggi è in caricamento