Lotta ai furti e al degrado: posti di blocco, verifiche in stazione e unità cinofile al mercato

Un servizio di controllo straordinario ha interessato per sedici ore tutta la Bassa Padovana impegnando i carabinieri della compagnia di Abano. Decine le persone identificate

Il servizio, che da mezzanotte alle 16 ha interessato i principali centri della Bassa Padovana, ha visto in campo dieci pattuglie, un velivolo del 14esimo Elinucleo di Belluno e un'unità cinofila del Nucleo di Torreglia. Oltre a 59 persone identificate, di cui una arrestata e una denunciata, sono stati fermati 48 veicoli e per nove conducenti è stato eseguito l'alcoltest.

Le verifiche

Obiettivo dei controlli erano la lotta ai furti, il controllo di alcuni casolari abbandonati a Monselice e della circolazione stradale, oltre che delle stazioni ferroviarie di Monselice e Battaglia Terme. Occhi puntati anche sul mercato settimanale del lunedì a Monselice, dove è stata impiegata l'unità cinofila.

Droga e armi rudimentali

In arresto è finito un 45enne di Conselve, nella cui abitazione sono state trovate droga e armi artigianali. A.M. deve  infatti rispondere di detenzione a fini di spaccio e detenzione di giocattoli trasformabili in armi, che gli sono costate gli arresti domiciliari. In casa sua i carabinieri hanno trovato 74 grammi di marijuana e 1,2 di hashish, ma anche una pistola senza tappo rosso con munizioni a salve e una penna in ferro con un percussore per lanciare di razzi di segnalazione.

Furti e ubriachezza

É stato invece denunciato per ricettazione G.M., 19enne marocchino identificato come l'autore del furto di due biciclette rubate la sera del 18 giugno in centro a Monselice. I due veicoli una volta recuperati sono stati restituiti. Sanzionato per ubriachezza molesta un 32enne moldavo, che girava ubriaco per Conselve a petto nudo, a piedi, infastidendo i passanti. Nei suoi confronti è stata elevata una multa di 110 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Posti di blocco

Anche i posti di blocco hanno portato a diverse sanzioni. Un 25enne moldavo ha sfiorato la denuncia perché sorpreso a Battaglia Terme al volante della sua Bmw con un tasso alcolemico di 0,8 g/l. A lui e a un altro automobilista è stata ritirata la patente. Una donna è stata invece multata perché trasportava in auto il figlio piccolo senza il seggiolino obbligatorio. Un veicolo circolava con la revisione scaduta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutto quello che c'è da sapere sul coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • I familiari non riescono a contattarla: 55enne rinvenuta cadavere in casa

  • Boschi in fiamme sui Colli: i focolai rischiarano la notte. Pompieri al lavoro senza sosta

  • Buoni spesa, nel pomeriggio inizia la consegna a casa a chi ne ha diritto

  • Grigliata, musica e festa nonostante i divieti: intervengono le forze dell'ordine in via Trieste

  • 60enne padovano attraversa l'Italia in camion nonostante la positività al Coronavirus

Torna su
PadovaOggi è in caricamento