Lotta a mendicanti e parcheggiatori abusivi: controlli potenziati nell'Alta, due fermati

Rafforzato i controlli a Camposampiero durante il mercato settimanale da parte degli agenti della polizia locale della federazione

Nonostante il periodo delle vacanze estive, numerosi sono stati i cittadini che hanno affollato le vie del centro di Camposampiero in occasione del tradizionale mercato settimanale del mercoledì mattina. Per questo il comandante della polizia locale della federazione, Walter Marcato, oltre ai consueti servizi di viabilità ha rafforzato i controlli da parte dei suoi agenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli interventi

Nei guai è finito così un giovane straniero, trovato nel parcheggio dei Santuari Antoniani mentre chiedeva soldi agli automobilisti in cambio di un aiuto nel trovare un posto libero e nell'effettuare le manovre di sosta. Le sue richieste di denaro però sono risultate a volte troppo insistenti e per questo due agenti sono intervenuti sul posto, bloccando l'accesso al parcheggio in modo tale che lo straniero non potesse darsi alla fuga. Il giovane è stato quindi fermato ed identificato in J.O., 26 enne originario dalla Nigeria. Terminate le operazioni lo straniero, risultato in attesa di rilascio del permesso di soggiorno, è stato fatto allontanare dalla zona del mercato. Poco lontano è stato poi fermato un cittadino romeno, trovato in via S. Antonio a chiedere l'elemosina esibendo un cartello dove veniva raccontata la storia di un bambino gravemente malato. Alla vista delle divise il rumeno tentava velocemente di allontanarsi ma è stato rincorso e raggiunto da una agente della Polizia Locale. Identificato in C.M., 66enne con diversi precedenti penali alle spalle, il rumeno è stato quindi condotto negli uffici del Comando e multato dalla Polizia Locale perché non in regola con i documenti per il soggiorno di lungo periodo. Infatti, nonostante di fatto il romeno fosse in Italia oramai da molti anni, al momento del controllo aveva esibito una carta di identità rumena con indicata una residenza all'estero. In questo modo i cittadini stranieri e comunitari, anche se da anni in Italia, riescono così ad evitare di pagare eventuali sanzioni perché le notifiche dei verbali vengono effettuate poi nel paese di residenza all'estero, dove è praticamente impossibile procedere al recupero dei crediti dovuti. L'attività della Polizia Locale continuerà incessante per tutta la settimana di ferragosto, con servizi serali previsti presso la sagra di S. Rocco a Loreggia e controlli speciali di polizia stradale con l'utilizzo del sistema TargaSystem per la verifica della regolarità di revisioni e assicurazioni Rca lungo le principali arterie che attraversano il camposampierese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • Coronavirus, Zaia: «Si tornerà alla normalità, ma gradualmente. Non abbassiamo la guardia»

  • Pm10 alle stelle negli ultimi tre giorni a Padova e provincia: ecco le motivazioni

  • Rientra e trova la compagna esanime: stroncata in casa da un malore fatale

  • «Via libera alla vendita di piante e fiori»: boccata di ossigeno per 450 aziende padovane

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: altri anziani morti, a Padova 2,3 positivi ogni mille abitanti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento