Controlli anti degrado della polizia: sequestri di droga, cinque arresti e sei denunce

La task force ha visti impiegati 20 agenti in diverse zone della città e ha portato alla denuncia del titolare di una sala slot ad Abano Terme

La serata di giovedì è stata caratterizzata da un’intensa attività  di prevenzione e repressione effettuata dagli agenti della questura di Padova sull’intero territorio cittadino. Dalle ore 19 è sceso in campo un articolato dispositivo composto da pattuglie della sezione volanti, dagli uomini della squadra mobile , dal nucleo cinofili antidroga, dalla squadra amministrativa della divisione amministrativa e sociale e dall’ufficio immigrazione, coadiuvato da pattuglie di rinforzo del reparto prevenzione crimine Veneto, per un impiego complessivo di oltre 20 poliziotti.

CINQUE ARRESTI

I servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto dei reati di microcriminalità e dello spaccio di sostanze stupefacenti sono stati svolti nei quartieri centrali della città e in particolare in piazza Mazzini, piazza  De Gasperi, via Codalunga, via Tommaseo, ma anche in zona Stanga, Guizza e Stazione. Nel corso dell’operazione sono state arrestate 5 persone, di cui due tunisini e tre nigeriani (due uomini e una donna), per reati inerenti gli stupefacenti e il patrimonio; denunciati in stato di libertà 6 stranieri per reati sulla normativa dell’immigrazione; sequestrati complessivamente circa 500 grammi di sostanza stupefacente tra Hashish e Cocaina; identificate 95 persone; effettuati 3 posti di controllo e controllati n.51 veicoli; controllati 6 esercizi pubblici ed emesse dall’ufficio immigrazione due espulsioni nei confronti di un cittadino pakistano e un cittadino albanese pluripregiudicato per reati inerenti il patrimonio, rintracciati nel corso dei servizi di controllo del territorio .

STRANIERI

In particolare, nel corso del servizio antidroga, gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato per detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio W.R., tunisino 37enne, pluripregiudicato per reati specifici, notato in atteggiamenti sospetti in via Venezia e pedinato fino in via Fornaci. Bloccato, è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente. Gli agenti hanno effettuato una perquisizione all’interno dell’appartamento dove lo straniero dimorava, trovando circa 450 grammi tra hashish e cocaina, oltre 1460 euro nascosti nel bordo di una tenda del salotto. Gli agenti hanno eseguito poi due ordinanze di custodia cautelare in carcere per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti, nei confronti dei pluripregiudicati per spaccio di droga i 35enni nigeriani N.U., rintracciato in via Pascoli e L.A.. Gli investigatori hanno poi rintracciato in via Tommaseo  un tunisino 43enne pluripregiudicato per reati inerenti gli stupefacenti e il patrimonio, ricercato perché colpito da un ordine di carcerazione per furti commessi a Padova, dovendo scontare 6 mesi di reclusione.

SALE GIOCHI

L’attività di repressione è poi proseguita con l’arresto in via Benussi di H.G., 33enne nigeriana, ricercata perché colpita da un ordine di carcerazione per  spaccio di sostanza stupefacente, dovendo scontare 3 mesi di reclusione. La donna, insieme ai due suoi figli rispettivamente di 3 e 2 anni, è condotta dai poliziotti nel carcere di Venezia. Oltre agli esercizi pubblici e le sale gioco della città, la Squadra Amministrativa della ha effettuato un controllato nella sala da gioco VLT “BARAONDA”, in via Mazzini ad Abano Terme, denunciando in stato di libertà il responsabile dell’attività, un cittadino cinese, per inosservanza delle prescrizioni dell’autorità di pubblica sicurezza nelle autorizzazioni di polizia, in quanto non aveva comunicato il decremento degli apparecchi VLT autorizzati con licenza ed aveva arbitrariamente rimosso gli apparecchi VLT dalla zona non-fumatori. La squadra cinofili, infine, ha trovato e sequestrato 11 grammi di cocaina, nascosti in una fioriera in via Codalunga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalle acque gelide affiora un corpo di uomo: i passanti notano la salma lungo la riva

  • Rotogal brucia: inferno di fuoco all'alba. Il sindaco: «State in casa», Arpav monitora l'aria

  • Live maltempo: a Padova e provincia black out e rami caduti, Venezia in ginocchio

  • Centrato in pieno da un'auto mentre attraversa a piedi l'autostrada: morte sulla A4

  • Cadavere nel parcheggio: fu arrestato per le spaccate, stroncato dalla droga

  • "Situazione meteo in peggioramento, allerta arancione per Bacchiglione e Brenta”: l’aggiornamento

Torna su
PadovaOggi è in caricamento