Nuova ordinanza "anti-kebab" a Padova, il sindaco Bitonci allarga l'area del "coprifuoco"

Orario 6-20 in stazione, Borgomagno, prima Arcella, Codalunga. Tutte le vie interessate

Nuova ordinanza "anti kebab" del sindaco leghista di Padova Massimo Bitonci. Con il nuovo provvedimento, si estende l'area nella quale sarà in vigore il "coprifuoco": l'orario di apertura è fissato dalle 6 alle 20.

ESTESA L'AREA DEL "COPRIFUOCO". L'ordinanza insiste sul comparto della stazione ferroviaria: via Eremitano, viale Codalunga (nel tratto da piazzale Stazione a via Trieste), via Trieste (nel tratto da viale Codalunga a via Valeri), via Valeri, piazzale Stazione (escluso l’interno della stazione ferroviaria). La misura interesserà, inoltre, Borgomagno, prima Arcella e Codalunga, nelle vie e località di seguito elencate, comprese le laterali su entrambi i lati: cavalcaferrovia Borgomagno, vicolo Aspetti, via Aspetti (nel tratto compreso tra la base del cavalcaferrovia e l’intersezione con viale Arcella e via Tiziano Minio), via Annibale da Bassano (nel tratto compreso tra il suo inizio e via Gennari), via Avanzo (nel tratto compreso tra il suo inizio e via Fasolato).

GLI ESERCIZI INTERESSATI. Rientrano nella limitazione tutti gli esercizi commerciali del settore alimentare (compresa la vendita-somministrazione mediante distributori automatici ovunque installati) e non alimentare e gli artigiani del settore alimentare (kebab, take away, piadinerie, rosticcerie-friggitorie da asporto, gastronomie, pizzerie da asporto) e non alimentare (acconciatori ed estetisti, phone center, internet point).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ECCEZIONI. L’orario massimo di apertura delle attività che effettuino, anche in forma accessoria, la somministrazione di alimenti e bevande (con esclusione della somministrazione non assistita) e che siano dotate di idonea area di somministrazione interna, presenti nelle aree, vie e località interessate, è fissato dalle 6 alle 24; l’orario massimo di apertura dei pubblici esercizi, quali sale da gioco e di raccolta scommesse, è fissato dalle 6 alle 22.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Live - Aumenta l'indice di contagiosità, botta e risposta Zaia-Crisanti

  • Live - Coronavirus, un nuovo decesso all'ospedale di Padova

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento