Degrado, spaccio e altri crimini Blitz dei carabinieri nel Padovano

Maxi controllo dei militari dell'arma, in tutta la provincia euganea, tra la mattina di martedì e mercoledì. Al setaccio ritrovi di fortuna, locali pubblici, sale giochi e zone rurali. 5 arresti e 23 denunciati

Impegnati con 91 mezzi e 191 uomini, i carabinieri del comando provinciale di Padova hanno predisposto un servizio coordinato a largo raggio, finalizzato al controllo del territorio, al contrasto del degrado, dello spaccio di sostanze stupefacenti e di ogni tipo di attività criminosa. La maxi operazione è durata 24 ore: tra le 8 di martedì e le 8 di mercoledì.

IL BILANCIO. Scopo primario, andare a colpire tutte quelle aree in cui di solito si nascondono persone che vivono nell’illegalità. Sia a Padova, che in provincia, sono stati passati al setaccio ritrovi di fortuna, locali pubblici e sale giochi, nonché zone rurali, in cui molti disperati trovano ricovero. Il bilancio è di 5 persone arrestate, 23 denunciate, 351 individui e 235 veicoli controllati, 9 patenti ritirate, 1274 grammi di sostanze stupefacenti sequestrati e una paersona segnalata al prefetto di Padova in qualità di assuntore di droga.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella Bassa: si è tolto la vita Stefano Farinazzo, sindaco di Casale di Scodosia

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Ristorante la sera, discoteca abusiva la notte: dopo il blitz stop ai balli

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

  • 18 giorni di chiusura per l'importante nodo stradale alle porte della città: le strade alternative

Torna su
PadovaOggi è in caricamento