Lasciano i figli soli in camper mentre chiedono l'elemosina: il più piccolo ha solo tre mesi

Un uomo e una donna sono stati accusati di abbandono di minore per non aver sorvegliato a dovere i tre figli piccoli. I genitori mendicavano a qualche centinaio di metri di distanza

(foto: archivio)

Loro passavano le giornate per le strade di San Marino di Lupari per chiedere l'elemosina, mentre i loro bambini restavano soli all'interno del caravan diventato la loro casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il controllo

É costato una denuncia per abbandono di minore il comportamento di una coppia di coniugi italiani, di origine nomade. A notare la scena che si è svolta nel centro del paese dell'Alta Padovana, sono stati i carabinieri. Marito e moglie avevano posteggiato da qualche giorno il loro camper in zona, trascorrendo gran parte del giorno in strada a chiedere la questua ai passanti. Dentro il caravan invece restavano i loro figli di 11 anni, 6 anni e 3 mesi con il maggiore che badava tanto al fratellino quanto al neonato. Quando mercoledì i militari hanno fatto scattare il controllo i genitori erano a circa cento metri dal veicolo, ma ciò non ha evitato loro la denuncia. Il 34enne A.A. e la 36enne G.T., formalmente residenti a Mirano (Venezia) ma di fatto senza fissa dimora poichè vivono e si spostano a bordo del camper, sono dunque stati accusati di abbandono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I familiari non riescono a contattarla: 55enne rinvenuta cadavere in casa

  • Boschi in fiamme sui Colli: nuovi focolai sul monte Solone, tornano in volo gli elicotteri

  • Grigliata, musica e festa nonostante i divieti: intervengono le forze dell'ordine in via Trieste

  • 60enne padovano attraversa l'Italia in camion nonostante la positività al Coronavirus

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: calano i ricoveri e aumentano i guariti

  • Coronavirus, Zaia: «Firmata una nuova ordinanza regionale con ulteriori restrizioni»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento