Pagato per trasportare mobili e attrezzi in Marocco, ma sparisce a metà dell'opera: scatta la denuncia

Per appropriazione indebita, ai danni di un 36enne marocchino: era stato "ingaggiato" da un connazionale in cambio di 1.200 euro, ma una volta giunto a destinazione ha consegnato solo una parte del carico

Vatti a fidare degli amici... D.M., 36enne marocchino senza fissa dimora, è stato denunciato da un connazionale ai carabinieri di Piombino Dese per appropriazione indebita.

Appropriazione indebita

Tutto ha inizio a settembre 2018, quando un marocchino di 50 anni chiede al connazionale di trasportare nel loro paese natale alcuni mobili e attrezzi in cambio di un compenso di 1.200 euro. Il 36enne accetta e compie il lavoro, ma a metà: dopo aver consegnato una piccola parte delle masserizie, infatti, scompare nel nulla e si rende irreperibile. Fino a inizio 2019, quando è stato rintracciato e denunciato.

Percosse

E non è l'unica operazione condotta dai carabinieri di Piombino Dese, i quali hanno denunciato per percosse (al culmine di una lunga indagine) C.M., 45enne tunisino residente nel medesimo comune resosi responsabile il 4 ottobre 2018 di un pestaggio ai danni di un connazionale di 27 anni per futili motivi di natura condominiale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

  • Tragedia al Portello: dalle acque del Piovego affiora un cadavere

  • Le case vecchie invendute diventano splendide abitazioni ristrutturate. A costo 0

Torna su
PadovaOggi è in caricamento