Lingerie e alcolici a caro prezzo: i furti valgono un arresto e una denuncia

Due donne sono finite nei guai dopo essere state scoperte in un centro commerciale e di un supermercato. Una ha anche rimosso l'antitaccheggio guadagnandosi l'arresto

I carabinieri sul luogo di uno dei furti

Bottiglie di liquori, abbigliamento e biancheria intima. Merce del valore di qualche decina di euro, costata però una denuncia e un arresto a due donne scoperte dai carabinieri nel corso di servizi diversi.

L'arresto

Al centro commerciale Le Brentelle sono intervenuti i carabinieri di Sarmeola, allertati dai gestori del negozio Tezenis. Lì era stata scoperta la 33enne A.R. che aveva tentato di uscire con addosso 60 euro di capi d'abbigliamento a cui aveva rotto le placche antitaccheggio. Una mossa che non è passata inosservata e che nei suoi confronti ha fatto scattare l'arresto con l'accusa di furto aggravato. La merce è stata poi restituita.

La denuncia

Analoga scena all'Ipercoop di Vigonza, dove una coetanea se l'è cavata con una denuncia. B.M. 33enne bellunese, sentroal supermercato ha provato a rubare degli alcolici per un valore di 90 euro. Quando però ha cercato di guadagnare l'uscita le barre antifurto hanno suonato smascherandola. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Tremendo frontale tra un'utilitaria e un camion, una donna muore nello schianto

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Stragi del sabato sera, maxi servizio di repressione in provincia: più di 200 persone controllate

Torna su
PadovaOggi è in caricamento