Identificato il piromane di Chiesanuova: salta il movente dell'estorsione, era ubriaco

Non bastasse l'assurdità del pericoloso gesto, pare non avesse alcun motivo per colpire quel particolare obiettivo. Ha agito dopo aver esagerato con l'alcol, ma la sua fuga è finita

La pattuglia dei carabinieri impegnati nei rilievi alla pompa di benzina

L'allarme lanciato da un passante aveva scongiurato la potenziale tragedia. A tre giorni dall'atto sconsiderato, il responsabile è stato identificato e denunciato.

Momenti di panico

É un tunisino 27enne, irregolare in Italia e con piccoli precedenti penali, l'uomo che venerdì notte ha cercato di appiccare il fuoco alla pompa di benzina Esso in via Chiesanuova. Se avesse portato a termine il suo piano avrebbe potuto provocare un incidente drammatico, invece la prontezza di un testimone e l'apparato di sicurezza del distributore hanno evitato il peggio. Il giovane incappucciato è stato notato da un residente della zona mentre armeggiava con un accendino vicino alle pompe: fortunatamente l'uomo ha immediatamente allertato i carabinieri che, arrivati sul posto, avevano solo potuto constatare la fuga del delinquente e qualche danno all'impianto.

Il cerchio si stringe

Le indagini sono partite dalla raccolta di tutte le testimonianze utili a identificarlo e dalla visione delle immagini registrate dalle telecamere della zona. Una ricerca stringente che nel giro di tre giorni ha portato al risultato sperato: G.M.M., già noto alle forze dell'ordine, corrisponde alle descrizioni fornite da chi quella sera era in zona e la sua figura è stata comparata con quella immortalata nei video.

Il movente

A quanto si apprende dagli inquirenti, il tunisino avrebbe agito in preda ai fumi dell'alcol e senza moventi personali o economici. Nessuna vendetta, spedizione punitiva o tentativo di estorsione nei confronti dei gestori dunque, come si era inizialmente ipotizzato vista la gravità del gesto, ma soltanto una bravata che sarebbe potuta costare molto cara. Il 27enne, convocato in caserma, è stato denunciato per danneggiamento a seguito dell'incendio.

carabinieri distributore esso chiesanuova-2

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Dal melanoma alla gravidanza: la testimonianza di Teresa, fanatica della tintarella

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Spaventoso incidente al semaforo: tre feriti, due sono bambini. Auto distrutte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento