Bandita dall'ospedale, nonostante il daspo continua a bivaccare al policlinico

Una cinquantenne di origine straniera si è vista denunciare dai carabinieri che l'hanno nuovamente sorpresa in una zona a cui aveva il divieto di avvicinarsi, che non ha rispettato

L'ingresso del policlinico di Padova

Dalle parti dell'ospedale civile la conoscono bene, poiché da tempo è una delle zone dove bivacca e chiede l'elemosina. Comportamenti che avevano portato a emettere nei suoi confronti un daspo urbano, non sufficiente però a farla desistere.

Presenza fissa

É quindi stata denunciata per violazione del provvedimento G.M., donna romena di 58 anni da tempo in Italia senza fissa dimora. Negli anni ha eletto le strade e i parcheggi dell'ospedale di via Giustiniani a suo luogo prediletto dove sostare e racimolare qualche spicciolo chiedendolo ai passanti. Qualche settimana fa, dopo una lunga serie di esposti e segnalazioni, la donna era stata identificata e aveva ricevuto un daspo urbano, che le impediva di tornare nell'area del policlinico. Cosa che però non l'ha intimorita, perché nei giorni scorsi è tornata a farsi viva laddove era solita stare. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo radiomobile di Padova, che l'hanno trasferita in caserma e denunciata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: secondo paziente dimesso, 12 casi tra Limena, Curtarolo e San Giorgio in Bosco

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento