Resta ferito dopo l'uscita di strada, le analisi lo inguaiano: era ubriaco al volante

Un cinquantasettenne dell'Alta Padovana deve rispondere di guida in stato di ebbrezza per aver provocato un incidente stradale a fine luglio, in cui non aveva coinvolto altre persone

(foto: archivio)

Era finito fuori strada mentre attraversava il paese di Grantorto, ma la dinamica dell'incidente e le condizioni del guidatore avevano messo in allerta i soccorritori. Il sospetto era che l'uomo fosse un qualche modo alterato, fatto che nei giorni scorsi ha trovato conferma.

L'incidente

La carambola risale a sabato 27 luglio. Quel giorno il 57enne di San Giorgio in Bosco stava percorrendo le strade di Grantorto a bordo della sua utilitaria. Nei pressi del centro del paese era improvvisamente finito fuori strada, finendo la sua corsa oltre la carreggiata e venendo estratto dall'abitacolo accartocciato. Un incidente che non aveva coinvolto altre persone, ma che a lui era costato una corsa all'ospedale e venti giorni di prognosi.

Gli esami

A intervenire per i rilievi erano stati i carabinieri di Piazzola sul Brenta, che già dai primi accertamenti avevano nutrito dei dubbi sulla causa dello schianto. Il loro sospetto era che il padovano non fosse completamente lucido e per questo avevano richiesto al nosocomio i test tossicologici. Analisi dopo poche settimane hanno dato il loro responso, segnalando nel sangue dell'uomo un tasso alcolemico di 1,61 g/l. Un valore oltre tre volte sopra il limite di legge, costatogli l'accusa di guida in stato di ebbrezza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

  • Tragedia al Portello: dalle acque del Piovego affiora un cadavere

Torna su
PadovaOggi è in caricamento