Il Comune li aiuta, e loro "ricambiano" rubando l'elettricità: coniugi denunciati

I due, di etnia nomade, avevano ricevuto la casa del custode del casello ferroviario di Vigodarzere quale alloggio in emergenza abitutiva: rubavano l'energia elettrica dal vicino di casa con una prolunga

La casa di Vigodarzere in cui abitano i due nomadi

Li avevano aiutati. E loro, in cambio, hanno pure rubato l'energia elettrica: B.C. e H.R., marito e moglie nomadi rispettivamente di 42 e 43 anni, sono stati denunciati per furto.

I fatti

È successo a Vigodarzere: i coniugi avevano ottenuto dal Comune quale alloggio in emergenza abitativa la casa in cui dimorava il custode del casello ferroviario locale, ma stando agli accertamenti dei carabinieri oltre a non essere mai in regola con la raccolta dei rifiuti si erano anche collegati con una prolunga alla centralina elettrica del vicino di casa, rubandogli così a tutti gli effetti l'elettricità.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Stragi del sabato sera, maxi servizio di repressione in provincia: più di 200 persone controllate

  • Grande fiera nel pieno centro del paese: deviazioni per auto e bus

Torna su
PadovaOggi è in caricamento