Lite in pausa pranzo, punta un coltello su un ventenne e lo minaccia di morte al bar

Si è conclusa con una denuncia per minacce aggravate quella cominciata come una banale lite in un locale. Protagonisti due padovani, che avrebbero discusso per futili motivi

Il coltello usato dal denunciato per minacciare il rivale

Un'occhiata storta, una parola di troppo e il battibecco che si infiamma fino a quando compare un coltello.

Il litigio

É successo tutto nel giro di pochi minuti al Bar 1999 alla Guizza, dove nel primo pomeriggio di mercoledì si trovavano due lavoratori per la pausa pranzo. Non si sa cosa esattamente sia accaduto tra i due, che a quanto pare non si conoscevano. Una banale discussione è però ben presto degenerata con grida e insulti che hanno attirato l'attenzione degli altri presenti. Da una parte un cinquantaduenne, dall'altra un operaio di vent'anni, entrambi italiani. Il più anziano alza i toni, comincia a minacciare esplicitamente il ragazzo. Nel parapiglia afferra un lungo coltello da pane e puntandolo sul rivale gli grida che lo avrebbe ucciso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La denuncia

Affermazioni pesantissime fatte davanti a diversi testimoni che, terrorizzati, chiamano i carabinieri. Quando i militari del Radiomobile arrivano in via Monti trovano i due litiganti ancora lì, fortunatamente illesi. Sequestrato il coltello e rassicurata la vittima, il cinquantaduenne viene trasferito in caserma e identificato in M.R. Ora deve rispondere di minaccia aggravata, reato per il quale è stato denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Nuovi contagi anche nel Padovano, Luca Zaia avverte: «C'è poco da scherzare»

  • «Faccio outing, non sono un virologo»: la "confessione" del professor Andrea Crisanti

  • Coronavirus, Zaia: «Nuovi positivi e isolamenti, indicatori non buoni: siamo nella "fase limbo"»

  • Pauroso incendio in un complesso residenziale: fiamme domate dai pompieri dopo ore

  • Dramma domenica mattina alle Terme: spara alla moglie e poi si uccide

  • Positivo al Covid, fugge dal reparto di malattie infettive e sparisce per tutta la notte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento