La lite in famiglia degenera: si presenta dal fratello e lo minaccia con coltello e mazzetta

Gravi le accuse contestate a un giovane dell'Alta, denunciato dopo la segnalazione da parte del parente che si è visto minacciare al culmine di un'accesa discussione

(foto: archivio)

Il litigio scoppiato per qualche ruggine tra fratelli ha avuto un risvolto inaspettato. Il più giovaneè infatti arrivato a imbracciare degli oggetti contundenti insultando e minacciando il maggiore che, spaventato, ha chiesto aiuto ai carabinieri.

Le minacce

Teatro della disputa è stata nella giornata di lunedì l'abitazione di un 38enne, originario del Marocco ma da tempo residente a Bronzola, frazione di Campodarsego. Lì si è presentato il fratello minore, 25enne che vive poco lontano. Tra i due i litigi sarebbero stati frequenti, ma nulla che potesse far presagire un comportamento tanto violento da parte del ragazzo. Quando si sono incontrati i toni si sono fatti accesi fino a quando il minore ha estratto un coltello e una mazzetta da falegname, alzandoli contro il parente e minacciandolo più volte.

La denuncia

Il 38enne si è quindi rivolto ai carabinieri temendo per la sua incolumità, mentre il fratello si allontanava. Lo hanno rintracciato poco dopo nella sua abitazione, recuperando e sequestrando i due oggetti descritti dalla vittima. Nei confronti di A.Z. è quindi scattata una denuncia per minaccia aggravata e porto abusivo di oggetti atti a offendere. Gli inquirenti stanno ora ricostruendo i contorni della vicenda per capire quale fosse il motivo alla base della sfuriata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento