Diffonde foto e video hard dopo la fine della relazione: caso di "revenge porn" tra Padova e gli Usa

I carabinieri hanno denunciato un 36enne statunitense per il reato di diffusione illecita di immagini video con contenuti sessualmente espliciti: l'uomo aveva una relazione virtuale a distanza con una coetanea padovana

Una "pratica" vergognosa. Di quelle che qualificano a vita chi le mette in atto: a conclusione di attività di indagine intrapresa con la denuncia presentata da una 36enne di Padova, i carabinieri della stazione di Padova Prato della Valle hanno deferito in stato di libertà P.C., 36enne statunitense, per il reato di diffusione illecita di immagini video con contenuti sessualmente espliciti.

Revenge porn

In due parole, "revenge porn": l'uomo (residente negli Stati Uniti) dopo aver interrotto una relazione a distanza con la denunciante ha pubblicato sia su Facebook che su Instagram alcune foto e video a sfondo sessuale che aveva ricevuto dalla donna durante la loro relazione esclusivamente virtuale. Appena scoperto il misfatto la padovana ha provveduto a segnalarlo ai carabinieri, le cui indagini hanno portato alla denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • Coronavirus, la lettera del sindaco Giordani ai padovani

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Emergenza Coronavirus: individuato il possibile paziente "zero"

Torna su
PadovaOggi è in caricamento