Fermati per un controllo, il cellulare li incastra: era stato rubato a una donna

Tripla denuncia da parte dei carabinieri che nel corso di due distinte operazioni hanno accusato di ricettazione due stranieri e di porto abusivo una donna padovana

La coppia di uomini africani è stata intercettata a Mestrino, la donna è invece incappata in un posto di blocco a Cartura.

Cellulare rubato

A mettere nei guai due senegalesi residenti nel padovano è stato il telefono cellulare che avevano addosso quando i carabinieri di Mestrino li hanno fermati per un controllo in strada. A.T. e A.R., 34 e 31 anni, stavano usando uno smartphone su cui i militari hanno fatto una rapida verifica scoprendo che risultava rubato a una sessantasettenne di Rubano nel 2017. Incapaci di spiegare dove lo avessero preso, entrambi sono stati denunciati per ricettazione mentre il telefonino è stato sequestrato.

Coltello in auto

Sono stati invece i colleghi del Nucleo radiomobile di Abano Terme a fermare l'automobile su cui viaggiava una ventiseienne di Solesino. Il posto di blocco a Cartura ha portato a controllare l'interno dell'abitacolo, dove è stato trovato un coltello a serramanico. La donna, che ha già dei precedenti, non ha potuto dare una motivazione convincente sul perché avesse l'arma nel cruscotto, che è stata sequestrata mentre lei veniva denunciata per porto abusivo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

Torna su
PadovaOggi è in caricamento