Trasforma il capannone in discarica abusiva: il mistero dei rifiuti del camionista

Uno stabile affittato da un 50enne e riempito di scarti tessili e plastici. una famiglia ignara e un dubbio: da dove provengono tutti quei rifiuti? Continuano le indagini dell'Arma

Pazienza e perizia hanno dato i loro frutti e i pattugliamenti dal cielo confermano la loro efficacia nella lotta all'abusivismo. Occhi puntati sulle discariche illegali, con un maxi sequestro ai danni di un camionista padovano.

Perlustrazioni a colpo sicuro

La settimana scorsa la Guardia di finanza ha scovato lungo il Brenta una piantagione di canapa che ha portato all'arresto del coltivatore 50enne. Martedì 25 settembre un nuovo sorvolo del territorio ha invece fatto scoprire un grande stoccaggio di rifiuti nel comune di Candiana. La perquisizione organizzata dai carabinieri di Agna si è basata sulle prove raccolte a fine luglio grazie a un velivolo del Nucleo elicotteristi di Belluno. Un vero e proprio censimento, per passare al setaccio i capannoni abbandonati disseminati nella campagna padovana, che spesso diventano delle gigantesche discariche abusive. 

Paura per i rifiuti tossici

É la scena che si è parata davanti ai militari intervenuti in via Valli. I controlli dall'elicottero mostravano diversi cumuli di materiale sospetto, che col passare dei giorni sembravano aumentare. Montagne di rifiuti di ogni genere erano stoccati dentro e fuori il capannone: all'esterno grandi cataste di scarti tessili e all'interno, completamente stipato, 163 rotoballe di plastiche e altri tessuti, oltre a 100 scatole scarti plastici. Il sospetto degli inquirenti è che all'interno dei rotoli di materiale possano essere nascosti anche rifiuti tossici o pericolosi, abitudine tipica di chi gestisce lo smaltimento illecito, spesso dando fuoco alle cataste una volta diventate troppo ingombranti. Spetterà al Nucleo operativo ecologico di Venezia scoprirlo.

La ricerca dei colpevoli

I rifiuti e il fabbricato sono stati sequestrati: da tre anni il capannone, di proprietà di una famiglia di Candiana, era affittato a un 52enne di Tribano, autotrasportatore di professione. Con i proprietari all'oscuro di tutto, l'uomo ha messo in piedi la discarica abusiva che gli è costata una denuncia. Le indagini sono ancora in corso per capire chi e come avesse accordi con il camionista per disfarsi dei rifiuti abbandonandoli in via Valli. Gli scarti recuperati sembrano provenire da qualche azienda, ma per il momento ogni pista rimane aperta.

carabinieri discarica abusiva candiana-2

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Dal melanoma alla gravidanza: la testimonianza di Teresa, fanatica della tintarella

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Spaventoso incidente al semaforo: tre feriti, due sono bambini. Auto distrutte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento