Cadoneghe, disinfestazione e lotta alla zanzara: i compiti del pubblico e del privato

Il primo intervento pubblico è avvenuto il 23 e 24 aprile scorso, il prossimo è atteso per il 21-24 e 25 giugno e a seguire ci saranno 3 appuntamenti mensili fino ad ottobre

Torna la lotta e prevenzione alla zanzara che tanto ha allertato e creato problemi anche a Cadoneghe la scorsa estate. Alla “famigerata” zanzara tigre sono infatti addebitate malattie virali, come la dengue, la febbre gialla e diverse encefaliti che fino ad oggi si erano manifestate solo in aree tropicali. Purtroppo anche nel territorio comunale di Cadoneghe l'infestazione della zanzara tigre (Aedes Albopictus) ha una estensione e intensità non trascurabili tanto che il fenomeno da semplice problema di molestia e fastidio può evolversi in un problema di sanità pubblica.

Ridurre i focolai

Dei casi di malattia da virus West-Nile riscontrati in tutto il nord Italia nell'estate 2018 è invece vettore la zanzara comune (Culex pipiens). Ecco perché da anni il Comune di Cadoneghe attua interventi di disinfestazione nelle aree pubbliche considerato il rischio igienico sanitario che la puntura di zanzara può comportare, per l'uomo e gli animali. Purtroppo però la zanzara tigre si riproduce in piccole raccolte di acqua ed è perciò necessario oltre all’intervento pubblico anche un’azione di disinfestazione da parte dei privati nelle loro aree. Per questo l’amministrazione invita a tutta la comunità ad attuare misure idonee per ridurre i focolai di infestazione nelle aree private come da ordinanza del 17/04/2019 valida fino al 31 ottobre 2019.

Come comportarsi

Sono semplici atteggiamenti ma utili per debellare e allontanare la zanzara tigre come per esempio evitare di lasciare acqua stagnante in oggetti e contenitori ove può raccogliersi l'acqua piovana, dove poi si sviluppano le larve; coprire eventuali contenitori di acqua, introdurre larvivori in fontane grandi e piccole, nelle caditoie per la raccolta dell'acqua piovana, vuotare, almeno una volta alla settimana, i portafiori gettando l'acqua sul terreno. «Ma soprattutto – spiega Enrico Nania assessore all’ambiente del comune di Cadoneghe – è necessario provvedere alla manutenzione ordinaria degli spazi verdi. Questa attività preventiva è più importante addirittura di una attività di disinfestazione massiva e ripetuta».

Aree pubbliche e private

Naturalmente la disinfestazione delle aree di proprietà privata è a carico dei proprietari e/o utilizzatori, mentre la disinfestazione nelle aree pubbliche è a carico del comune. In particolare questa attività si sviluppa in interventi per la riduzione del numero delle larve attraverso larvicidi e interventi di contenimento degli adulti con adulticidi, solo se strettamente necessari. Primaria è comunque la lotta larvicida che viene eseguita con trattamenti delle acque di fossati, scoli, tombini, caditoie, bocche di lupo ed altri luoghi pubblici soggetti a ristagno. Il trattamento contro le forme adulte viene invece attuata tramite la nebulizzazione d'insetticidi sulla vegetazione posta lungo le strade pubbliche, nei parchi pubblici, nelle aree attrezzate per attività sportive, nei cimiteri e nei giardini delle scuole comunali. Questo tipo di lotta viene eseguita solo in occasione di manifestazioni o specifiche necessità per scuole centri sportivi o centri estivi.

Ditta specializzata

Il Comune di Cadoneghe ha affidato la disinfestazione e la derattizzazione delle aree pubbliche ad una ditta specializzata nel settore. Le operazioni sono effettuate utilizzando prodotti che sono tutti regolarmente autorizzati e registrati presso il Ministero della Salute e che offrono ampie garanzie di sicurezza nei confronti dell'uomo, animali ed insetti utili. L'efficacia dei prodotti è controllata dal Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell'Ulss n.6. Il primo intervento pubblico di queste genere è avvenuto il 23 e 24 aprile scorso; il prossimo è atteso per il 21-24 e 25 giugno: a seguire ci saranno tre appuntamenti mensili fino ad ottobre. Tutte le date potranno comunque variare a seconda delle condizioni meteo

Potrebbe interessarti

  • Pausini e Antonacci all'Euganeo, tutte le info utili: parcheggi, divieti, orari e navette

  • Concerti, manifestazioni in piazza, sagre e feste in piscina: gli eventi del weekend a Padova

  • 10mila veneti colpiti da Linfedema. Sinigaglia: «Pazienti costretti ad andare all'estero per farsi curare»

  • «Ecco perché perdiamo forza durante l’invecchiamento»: la ricerca congiunta Vimm-Università

I più letti della settimana

  • Domenica di sangue: schianto tra due auto sull'argine a Codevigo, morto un 43enne

  • Tragico frontale sulla regionale 308: muore un parroco di 82 anni

  • Schianto frontale tra auto e moto: centauro gravemente ferito, interviene l'elicottero

  • Pausini e Antonacci all'Euganeo, tutte le info utili: parcheggi, divieti, orari e navette

  • Sfiora la morte per un attacco cardiaco: ciclista rianimato. Il testimone: «Grande solidarietà»

  • Concerti, manifestazioni in piazza, sagre e feste in piscina: gli eventi del weekend a Padova

Torna su
PadovaOggi è in caricamento