"Italiani uccisi da Equitalia": flash mob di Forza Nuova davanti alla sede di Padova

La protesta in tutta Italia ha toccato anche la città del Santo, dove, davanti alla sede cittadina di Equitalia, è stato deposto un cadavere simbolico

La protesta a Padova

Venerdì mattina, davanti alla sede di Equitalia di Padova, i militanti di Forza Nuova hanno deposto "l’ennesimo italiano ucciso da Equitalia". Il flash mob, effettuato su scala nazionale, spiega FN Padova, "ha lo scopo di lanciare un energico segnale di allarme verso la gestione della riscossione tributi".

LE RAGIONI DELLA PROTESTA. "La chiusura di Equitalia è una battaglia che il nostro movimento porta avanti da anni e sempre con maggior veemenza - dichiara Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova - i criteri di riscossione dei tributi devono essere radicalmente cambiati: va chiusa una società con criteri spietati che non tengono conto né della situazione locale né della congiuntura economica, per tornare a società locali che possano gestire in maniera umana e veramente equa le riscossioni".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vive in casa con il cadavere del fratello, morto da tre mesi: dramma nella Bassa Padovana

  • Si fa accreditare oltre 11mila euro cambiando l'Iban sulla fattura, ma il trucco online viene scoperto

  • Dramma lungo la ferrovia: trentenne muore sotto il treno vicino alla stazione

  • Vede lo scooter a bordo strada, non si accorge dell'uomo a terra e lo travolge: un morto

  • Fuggi fuggi all'Ikea: scatta l'allarme antincendio, negozio evacuato a tempo di record

  • Badante ubriaca colpisce a calci e pugni una 90enne: il vicino sente le grida e dà l'allarme

Torna su
PadovaOggi è in caricamento