Evade dai domiciliari e aggredisce carabinieri e sanitari: spunta anche un coltello

Attimi di paura, con un 43enne del Piovese trovato in strada in un forte stato di alterazione. Ha insultato e minacciato i militari arrivati per verificare i motivi del suo allontanamento

L'uomo si è allontanato dall'abitazione dove aveva l'obbligo di dimora e una volta rintracciato ha aggredito i militari dando visibili segni di squilibrio.

L'evasione

Hanno ricevuto una segnalazione secondo cui l'uomo si era allontanato dalla casa in cui era agli arresti domiciliari in precarie condizioni psicoficiche e subito è partita la ricerca del pregiudicato, che ha portato i carabinieri di Piove di Sacco a rintracciarlo in via IV Novembre. Ma quando lo hanno avvicinato insieme al personale del 118 per chiarire i motivi della fuga, il 43enne E.D. è impazzito e ha cominciato a inveire contro i militari, insultandoli e spintonandoli, arrivando poi a minacciare i sanitari sia verbalmente che con un coltello.

Il fermo

L'uomo era in evidente stato di agitazione e molto probabilmente aveva alzato il gomito. Quando i carabinieri sono riusciti a bloccarlo e calmarlo, lo hanno poi portato nelle camere di sicurezza della caserma locale, dove lo hanno trattenuto in attesta del processo per direttissima fissato per giovedì mattina. L'uomo è stato arrestato con l'accusa di evasione e resistenza a pubblico ufficiale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Blocco del traffico, come funziona: il vademecum con tutte le informazioni utili

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

Torna su
PadovaOggi è in caricamento