Flash mob da Zara: denunciati due esponenti del Pedro e avviso orale del questore

La Digos ha indagato due giovani appartenenti al collettivo. Si tratta di "nuove leve" che gravitano nell'area del centro sociale coinvolti l'episodio di venerdì pomeriggio

Un flash mob per protestare contro i marchi che producono nei paesi asiatici. A metterlo in scena gli esponenti del Pedro venerdì pomeriggio. Improvvisamente un gruppetto di manifestanti è entrato all'interno del negozio Zara di Piazzetta Pedrocchi, insegnando la singolare protesta nel reparto uomo.

Il flash mob e le denunce

I "Pedrini" si sono distesi per terra scandendo slogan con il megafono. L'azione è durata pochi minuti, non c'è stato alcun episodio di violenza e dopo poco il manipolo se n'è andato. La Digos per questo episodio ha denunciato due giovani: si tratta di esponenti meno in vista, le cosiddette "nuove leve", che non avevano mai avuto problemi con la giustizia. Entrambi sono stati indagati per violenza privata. Il questore Paolo Fassari gli ha anche comminato un avviso orale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vive in casa con il cadavere del fratello, morto da tre mesi: dramma nella Bassa Padovana

  • Si fa accreditare oltre 11mila euro cambiando l'Iban sulla fattura, ma il trucco online viene scoperto

  • Dramma lungo la ferrovia: trentenne muore sotto il treno vicino alla stazione

  • Vede lo scooter a bordo strada, non si accorge dell'uomo a terra e lo travolge: un morto

  • Fuggi fuggi all'Ikea: scatta l'allarme antincendio, negozio evacuato a tempo di record

  • Badante ubriaca colpisce a calci e pugni una 90enne: il vicino sente le grida e dà l'allarme

Torna su
PadovaOggi è in caricamento