Assalto al bancomat, secondo episodio nella notte. Il colpo sfuma, è caccia alla banda

Modalità e tempistiche portano gli inquirenti a non escludere che si possa trattare dello stesso gruppo di banditi che, circa un'ora dopo, ha messo a segno il furto a Cadoneghe

I carabinieri nel corso dei rilievi

L'assalto allo sportello Postamat di Cadoneghe non è stato l'unico nel corso della scorse notte. Anche a Codevigo i banditi sono entrati in azione, senza però riuscire nell'intento.

Il colpo

Il tentativo di furto è scattato pochi minuti dopo le 3 della notte tra domenica e lunedì. Obiettivo lo sportello prelievi di Poste Italiane a Codevigo, in via Vittorio Emanuele III. Qui i banditi hanno forzato la feritoia da dove vengono emessi i contanti, molto probabilmente con l'intento di infilarci una carica esplosiva per far salta la maschera del bancomat e accedere allo scomparto con il denaro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini

Nonostante i danni all'apparecchio il colpo è sfumato e ai malviventi non è rimasto che fuggire a bordo di un'utilitaria scura. Sulle loro tracce i carabinieri, ora al lavoro insieme ai colleghi di Cadoneghe che circa un'ora dopo sono intervenuti in via Montale, dove invece l'assalto è riuscito. La tecnica della "marmotta" esplosiva lascia aperta l'ipotesi secondo cui ad agire potrebbe essere stato lo stesso commando. É l'undicesimo episodio in provincia da inizio anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in serata lungo la Pelosa: morti due padovani, un ferito grave

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Le acque del Bacchiglione restituiscono un corpo. Accanto l'auto abbandonata

  • Zaia: «Dal primo giugno via la mascherina. Si indossa solo quando serve»

  • Coronavirus, Zaia: «L'Azienda Ospedaliera di Padova? Nessuno mette in discussione Flor»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento