Sportello bancomat nel mirino dei ladri: prima dell'alba scatta il colpo alla banca

Un tentativo di furto ha colpito tra martedì e mercoledì la sede di un istituto di credito nell'Alta Padovana. All'arrivo dei carabinieri dei banditi non c'era più traccia

(foto. archivio)

Sono attualmente ricercati i predoni che nella notte hanno puntato lo sportello esterno della filiale della Banca popolare di Verona a San Giorgio in Bosco, forzandone una bocchetta ma restando a bocca asciutta.

Furto sfumato

I carabinieri sono sulle tracce dei banditi che alle prime ore di mercoledì hanno tentato un assalto all'istituto di credito al civico 203 della statale 47 Valsugana. Una pattuglia del Nucleo radiomobile di Cittadella si è precipitata sul posto alle 3.30 appena il sistema antieffrazione della banca è entrato in funzione. Al loro arrivo i ladri avevano però già desistito dal loro piano dandosi alla fuga. Come appurato in sede di sopralluogo è stata forzata la bocchetta di erogazione dei contanti dello sportello prelievi all'esterno dell'edificio, che ha però resistito. Tutto sommato limitati i danni, ancora in fase di quantificazione. Gli inquirenti si concentreranno ora sulle immagini registrate dalle telecamere della zona che potrebbero aver immortalato il transito dei responsabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

Torna su
PadovaOggi è in caricamento