Colpo al bar della pompa di benzina: puntano i tabacchi, l'antifumo li mette in fuga

Si è risolto con un danno alla struttura che supera l'ammanco di prodotti il furto ai danni di un distributore di Tombolo. I carabinieri sono al lavoro per identificare i banditi

L'area di servizio Eni presa di mira

Sono stati l'allarme antifurto e l'accensione del rilevatore di fumo a segnalare la presenza di un furto in atto nella zona bar dell'area di servizio Eni di Tombolo.

Il sopralluogo

I carabinieri sono arrivati al civico 109 di via Sommavilla, alle porte dell'omonima frazione, alle 2.40 di mercoledì. Dei delinquenti però non c'era più traccia. In fase di sopralluogo gli inquirenti hanno appurato che per entrare dentro l'EniCafè avevano forzato con uno strumento la prota d'ingresso, puntando al retro del bancone. Limitato il bottino, conteggiato in quattro stecche di sigarette. Il danno reale, non coperto da assicurazione, è ancora in fase di quantificazione. Per rintracciare i ladri, che in questo periodo imperversano in diverse zone della provincia, i carabinieri stanno visionando le immagini registrate dalle telecamere.

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Dal melanoma alla gravidanza: la testimonianza di Teresa, fanatica della tintarella

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Ferragosto, fuochi in Prato, musei aperti, feste e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento