I ladri tornano a colpire, stavolta tocca alla sede della compagnia assicurativa

Un furto che per molti aspetti ricorda l'ondata di spaccate partita la scorsa estate dal centro storico e poi dilagata in periferia. Vetro rotto e misero bottino, si cercano i responsabili

La palazzina dove ha sede, al piano rialzato, UnipoSai

Colpo a segno nella notte tra lunedì e martedì nella sede di un'agenzia assicurativa dove sono stati trafugati i pochi contanti rimasti in cassa.

Il furto

Nonostante l'ufficio di UnipolSai si trovi al primo piano di una palazzina che affaccia sulla frequentatissima via Tiziano Aspetti, l'agenzia non è rimasta immune dalla sgradevole visita dei ladri che sono entrati in azione lunedì notte approfittando dell'oscurità. Il colpo è stato scoperto solo martedì mattina al momento della riapertura, quando i dipendenti si sono resi conto di una finestra forzata e delle stanze messe in disordine.

Le indagini

Alle 9 una pattuglia della polizia è arrivata al civico 193 per un sopralluogo alla ricerca di eventuali tracce che possano aiutare a risalire all'identità dei banditi. Da una cassa conservata negli uffici sarebbero spariti circa 500 euro in contanti, a cui si aggiungono altri 50 euro sottratti da una delle scrivanie. Terminati i rilievi i poliziotti hanno cominciato a raccogliere le immagini registrate dalle telecamere della zona nella speranza che abbiano inquadrato i momenti dell'effrazione o la fuga dei ladri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento