Arrestata coppia di ladri, in auto vestiti rubati per 10mila euro

In manette un uomo e una donna di origine serba. Sono stati notati domenica mentre all'Oviesse infilavano i capi in una borsa, il vigilantes ha allertato la polizia e al momento della fuga i due sono stati braccati

La polizia illustra i dettagli della cattura

Come nulla fosse, erano intenti a infilare vestiti dentro una borsa e perfino sotto la pancera indossata da uno di loro. A notare la coppia di ladri - una donna 43enne e un uomo 45enne, entrambi di origine serba e senza fissa dimora - un vigilantes dell'Oviesse di via San Fermo. La guardia del negozio del centro patavino, domenica ha tenuto d'occhio i movimenti dei due, entrati nel punto vendita poco prima delle 19, e ha allertato la polizia favorendone così la cattura.

TENTANO LA FUGA, PRESI. I due, noncuranti degli antitaccheggio, hanno stipato la refurtiva nel borsone e una volta oltrepassata l'uscita è scattato l'allarme. L'addetto alla sicurezza si è dato quindi all'inseguimento dei ladri, intercettati nel frattempo dalla volante che si era già mobilitata dopo la segnalazione. I due sono quindi stati fermati, perquisiti e portati in questura. In loro possesso la merce rubata e le chiavi di un'auto risultata intestata al 45enne.

10MILA EURO DI VESTITI IN AUTO. Gli agenti hanno quindi individuato la vettura, una Opel Corsa parcheggiata nelle vicinanze di via San Fermo. Nel bagagliaio i poliziotti hanno trovato oltre 200 capi di abbigliamento rubati di note e costose marche, fra cui Lacoste, Armani e Desigual, per un valore complessivo di 10mila euro. Altri vestiti sono stati ritrovati abbandonati alle Porte Contarine dove i due fuggitivi avevano provato a disfarsi di parte della refurtiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento