Gatto morto in condotta areazione Residenti con il naso "tappato"

Un felino si è intrufolato in una "bocca di lupo" e da lì non è più uscito. Gli abitanti del residence hanno avvertito odori nauseabondi, ma nessuno è intervenuto a rimuovere la carcassa, finché non ci hanno pensato da soli

Un odore nauseabondo dalle condotte dell'aria e un intero residence infestato dalla puzza, in via Natisone ad Altichiero. All'origine del disgustoso profumo che per giorni ha tenuto i residenti con il naso "tappato", un gatto morto, come riporta Il Gazzettino di Padova, dopo essersi infilato suo malgrado in una "bocca di lupo", una condotta di areazione per le cantine.

GATTO MORTO. Il decesso del felino maleodorante sembrerebbe essere avvenuto la scorsa domenica. Già a partire da lunedì, gli odori hanno iniziato ad appesantire l'aria. Una volta trovato il punto da cui si originava la disgustosa "essenza", i residenti avrebbero chiamato chi di dovere perché la carogna venisse rimossa. Peccato che, come raccontano, nessuno si sia mosso per asportare l'animale. Costringendo i condòmini ad intervenire personalmente per trascinare via il felino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento