La Guardia di Finanza devolve in beneficenza oltre mille capi contraffatti sequestrati

Nei giorni scorsi, i militari delle fiamme gialle della compagnia di Cittadella hanno avviato le operazioni di consegna. I primi 200 indumenti sono stati donati all'unità locale di Carmignano di Brenta dell'Associazione "Comunità papa Giovanni XXIII"

Nei giorni scorsi, militari della Guardia di Finanza della compagnia di Cittadella hanno avviato le operazioni di consegna di circa mille capi di abbigliamento contraffatti, sequestrati nel corso di attività di polizia giudiziaria che hanno interessato le province di Padova, Vicenza, Venezia, Milano e Napoli.

MILLE CAPI SEQUESTRATI IN BENEFICENZA. Per poterne consentire il riutilizzo ai fini caritatevoli, le fiamme gialle hanno ottenuto dalla competente autorità giudiziaria, come alternativa alla distruzione, l’autorizzazione ad affidare i capi di vestiario, previa asportazione dei segni distintivi mendaci, riconducibili ad alcune note griffe nazionali, ad enti caritatevoli, che sono stati poi individuati con l’ausilio dell’assessorato ai Servizi sociali del Comune di Cittadella.

I PRIMI 200 CAPI CONSEGNATI. I primi 200 capi, tra pantaloni e felpe, sono stati consegnati all’unità locale di Carmignano di Brenta dell’Associazione "Comunità papa Giovanni XXIII", impegnata a contrastare l’emarginazione e la povertà.

IL PROGETTO. L’iniziativa, fortemente voluta dalla Guardia di Finanza, si aggiunge ad analoghi interventi effettuati in altre località del Paese ed è frutto della stretta collaborazione anche a livello locale con le istituzioni pubbliche, tra cui, in particolare, l’Amministrazione comunale, e con le diverse realtà del volontariato e dell’associazionismo.

IL SINDACO. "Un ringraziamento - ha commentato il Sindaco di Cittadella, Luca Pierobon - a quanti hanno collaborato per la buona riuscita di questa importante operazione che si presenta come un ulteriore forma di sostegno e di aiuto ai cittadellesi in difficoltà. Ancora una volta, come Amministrazione abbiamo confermato i principi e le idee in cui fortemente crediamo e che desideriamo portare avanti ovvero, dare la precedenza a chi ha davvero bisogno di aiuto, di dare la precedenza alla nostra gente , che merita tutto il nostro aiuto e sostegno con iniziative concrete e tempestive".
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Ennesimo incidente mortale sulle strade padovane: motociclista 62enne perde la vita

  • Cronaca

    Ancora atti vandalici nella notte in centro storico, Mosco: "I cittadini hanno paura"

  • Cronaca

    Quel furto di droga e il suicidio inspiegabile, un giallo che dura da 14 anni

  • Cronaca

    5 anni e 9 mesi per omicidio stradale alla donna che uccise la maestra di Limena

I più letti della settimana

  • Auto si schianta contro il bus della linea 15: muore un 53enne funzionario di banca

  • Schianto mortale a Saccolongo: scooter contro auto. Giovane papà muore sul colpo

  • Prestazioni sessuali in cambio della spesa: la nuova prostituzione maschile in città

  • Si sente male durante un soggiorno ad Abano Terme: anziana in prognosi riservata per meningite

  • Perde il controllo dell'automobile e si schianta contro la vetrata della birreria: due feriti

  • Ennesimo incidente mortale sulle strade padovane: motociclista 62enne perde la vita

Torna su
PadovaOggi è in caricamento