Educatore pedofilo dell'Estense: l'arresto e le nuove accuse

Nuove accuse e inchiesta "bis" per l'uomo, finito in carcere mercoledì per l'esecuzione della sentenza di condanna per maltrattamenti e violenza sessuale continuata e aggravata ai danni di tre minorenni

abuso-minoreNon ha fatto in tempo a finire in carcere che l'inchiesta che lo vede protagonista si è già allargata. Mercoledì mattina l'educatore pedofilo 47enne gestore di due comunità nell'Estense, è finito in carcere, in esecuzione della sentenza di condanna del tribunale di Padova che gli ha inflitto 11 anni e 6 mesi di reclusione, interdizione perpetua dai pubblici uffici, divieto di frequentare i luoghi dove si trovano minorenni e un risarcimento complessivo alle parti civili di 200 mila euro.

L'inchiesta è tutt'altro che conclusa e si allarga nei confronti del responsabile della casa di accoglienza che aveva sede prima a Schiavonia di Este e poi a Rivadolmo di Baone, già incolpato per maltrattamenti e violenza sessuale continuata e aggravata ai danni di tre minorenni che all'epoca dei fatti gli erano stati affidati per scopi educativi. Altri quattro bambini hanno infatti nel frattempo confessato violenze e abusi “fotocopia” a quelli per i quali Piovan è già stato condannato. Tre i nuovi casi di abusi sessuali e uno di maltrattamenti venuti allo scoperto. Ancora due fratelli le nuove vittime dichiarate dell'educatore-orco.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento