Medico muore dopo un tuffo in mare, era sopravissuto ad un rapimento dell'Isis

Non c'è stato nulla da fare per Ignazio Scaravilli, ortopedico 69enne, di origini siciliane, che per 35 anni aveva lavorato all'ospedale Sant'Antonio di Padova. La tragedia venerdì pomeriggio lungo le coste di San Giovanni Li Cuti, nel catanese

Ignazio Scaravilli (fonte: Facebook)

Tragedia in mare, al largo delle coste di San Giovanni Li Cuti, nel catanese. Ignazio Scaravilli, ortopedico 69enne, di origini siciliane, che per 35 anni aveva lavorato all'ospedale Sant'Antonio di Padova, è morto venerdì pomeriggio dopo essere stato travolto da un'onda e sbattuto contro gli scogli. Sul posto sono intervenuti la polizia, i vigili del fuoco e una motovedetta della Guardia costiera.

RAPIMENTO. Scaravilli, era balzato agli onori della cronaca lo scorso anno quando, per cinque mesi, fu vittima di un rapimento in LIbia per mano dell'Isis. L'uomo era riuscito a sopravvivere e venne liberato, dopo una lunga trattativa, il 9 giugno 2015.

VIAGGIO. Ortopedico specializzato in interventi sulla mano e al piede, era partito prima di Natale con altri colleghi siciliani per operare all'ospedale di Dar Al Wafa di Tripoli, nella zona di Suq Talat, come consulente per due cliniche.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gravissimo incidente, esce di strada e si schianta nel fosso: muore un 56enne

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Scoperti due boss dello spaccio nella Bassa: i clienti per proteggerli finiscono denunciati

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

  • Auto a fuoco mentre percorre la tangenziale: paura e traffico in corso Australia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento