Ilaria Capua day, appello a Napolitano per il trasferimento della ricercatrice

Il presidente della Repubblica è stato "scomodato" ieri pomeriggio durante la maratona di interventi di politici e rappresentanti delle istituzioni locali per sbloccare la situazione che sta impendendo alla virologa di lavorare alla Torre della ricerca

Favorire la ricerca in Italia, attirare i "cervelli" e non costringerli alla fuga perchè qui non trovano condizioni favorevoli alle proprie sperimentazioni. Questo l'obiettivo dell'Ilaria Capua day tenutosi ieri pomeriggio in municipio a Padova per portare all'attenzione nazionale il caso della virologa di fama internazionale direttrice del dipartimento di Scienze biomediche comparate dell'Istituto Zooprofilattico delle Venezie con sede a Legnaro che da oltre due anni chiede di potenziare l'attività con nuovi laboratori e per la quale ancora la vicenda non si è risolta con l'esito, per più parti scontato, di un trasferimento nella nuova Torre della ricerca della Fondazione Città della Speranza.

L'APPELLO A NAPOLITANO. Durante l'Ilaria Capua day di ieri, promosso dalla rivista Noresteuropa, nella maratona di rapidi interventi in successione di politici e rappresentanti delle istituzioni locali è stato lanciato l'appello niente meno che al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano affinchè intervenga nella vicenda, favorendo il trasferimento della scienziata e del suo nutrito gruppo di lavoro nel nuovo centro di ricerca padovano. Ad intervenire, a fianco della scienziata, il sindaco di Padova Flavio Zanonato, il segretario Cisl Veneto Franca Porto, gli assessori regionali Marialuisa Coppola e Elena Donazzan, il presidente dei Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Veneto Gianni Potti, lo scrittore Giancarlo Marinelli, la presidente della Fondazione Città della Speranza Stefania Fochesato, il direttore generale dell'Azienda Ospedaliera di Padova Adriano Cestrone, il presidente di Padovafiere Ferruccio Macola, il presidente di M31 Ruggero Frezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ZAIA. "Garantisco il mio impegno e quello della giunta - ha detto il governatore Veneto Luca Zaia, tra i primi ad indignarsi per il mancato trasferimento - affinché il progetto vada in porto" attraverso anche il coinvolgimento del Cda dell'Istituto Zooprofilattico. "Di sicuro - ha aggiunto - gli impedimenti burocratici, ancorché pervenuti assolutamente fuori tempo, troveranno nel mio impegno, in quello congiunto delle istituzioni e nella società veneta una seria motivazione contraria". "Ai giovani della nostra regione - ha concluso Zaia - vanno dati segnali di grande serietà e di grande impegno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Nuovi contagi anche nel Padovano, Luca Zaia avverte: «C'è poco da scherzare»

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo tornati da rischio basso a rischio elevato, lunedì inaspriamo le regole»

  • Coronavirus, Zaia: «Nuovi positivi e isolamenti, indicatori non buoni: siamo nella "fase limbo"»

  • Rovesci e forti temporali in arrivo in tutto il Veneto: "allerta gialla" della Protezione Civile

  • Dramma domenica mattina alle Terme: spara alla moglie e poi si uccide

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento