Incendio in fabbrica: danni per 100mila euro, attacco di panico per un operaio

Un guasto sarebbe all'origine del rogo che nel primo pomeriggio di mercoledì è divampato nella sede di una ditta della Bassa. Non ci sono feriti, ma un uomo ha accusato un malore

Carabinieri e vigili del fuco nel corso dei rilievi

É di un macchinario distrutto e un operaio illeso ma colto da un attacco di panico il bilancio dell'incendio alla Planoplast Srl di Casale di Scodosia.

L'incendio

Il rogo si è propagato durante la pausa pranzo di mercoledì in uno dei reparti, dove al momento non c'era nessuno perchè tutti gli operai si trovavano in pausa pranzo. A bruciare, quasi certamente per un cortocircuito accidentale, è stato un macchinario per la lavorazione della plastica, che i dipendenti hanno trovato ormai in fiamme. L'arrivo dei pompieri da Este ha permesso di circoscrivere l'incendio, limitando i danni alla macchina e all'area circostante invasa dal nerofumo. Le prime stime parlano di circa 100mila euro, come accertato dai carabinieri di Casale arrivati in via Veneto con i tecnici dello Spisal di Conselve.

Il malore

Al momento della scoperta del rogo nessuno è rimasto coinvolto né ferito, ma un 36enne di Galzignano ha accusato un improvviso malore. L'uomo è stato preso dal panico e in stato di forte agitazione si è optato per farlo recuperare da un'ambulanza, che in tutta sicurezza lo ha trasferito all'ospedale di Schiavonia dove ne è stato accertato il buono stato di salute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centrato in pieno da un'auto mentre attraversa a piedi l'autostrada: morte sulla A4

  • Prende a calci un bancomat, palpeggia una donna, si masturba dal panettiere: denunciato

  • "Situazione meteo in peggioramento, allerta arancione per Bacchiglione e Brenta”: l’aggiornamento

  • Tir sbaglia la curva e si inclina pericolosamente sopra il Muson (Video)

  • Tenta il suicidio con i gas di scarico dell'auto, salvato da un passante

  • Samira, possibile svolta: recuperato un cadavere di donna ad Albarella

Torna su
PadovaOggi è in caricamento