Carmignano di Brenta, va a fuoco il ripostiglio: uomo ustionato

A generare il rogo è stata una candela accesa dalla mamma di Antonio D., che ha riportato ustioni di terzo grado a mani e volto. Illesa la donna 90enne. Nessun danneggiamento all'abitazione

Un incendio in casa

C’è una candela all’origine dell’incendio, che ha causato ustioni di terzo grado ad Antonio D. L’uomo si è bruciato mani e volto nel tentativo di spegnere le fiamme divampate nello sgabuzzino della sua abitazione a Camazzole di Carmignano di Brenta.

La candela accesa da Regina B., 90enne mamma che convive assieme dell’uomo, ha alimentato il fuoco attorno ad alcuni materassi lasciati nel ripostiglio. L’anziana donna, spaventata e in evidente stato di shock, non ha subito ferite o lesioni. Peggio è andata al figlio che ha dovuto ricorrere alle cure mediche. Nessun danno, invece, per sgabuzzino e casa.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Chiuso un tratto di corso Australia dalle 20 di venerdì: ecco come "dribblare" il cantiere

  • Cronaca

    Esplosione nel cuore della notte: deflagrato un altro bancomat, ingente il bottino

  • Cronaca

    Nuovi guai per Tosato: pretende di alloggiare gratis in hotel, accusato di estorsione

  • Cronaca

    Accusato di violenza sessuale su una paziente, psicologo a processo

I più letti della settimana

  • «Siamo ai 220», poi lo schianto fatale: 35enne padovano muore dopo la diretta Facebook

  • Dramma della solitudine: giovane stroncata in casa, era morta da giorni

  • Pauroso frontale a Rubano: donna di 84 anni muore nello schianto

  • Scuolabus si ribalta: undici bambini feriti. Catturato l'autista in fuga, aveva bevuto

  • Dieta Low Carb: ecco come sostituire il pane senza fatica

  • Schianto fra tre auto: sei feriti, mamma e figlioletta incastrate tra le lamiere

Torna su
PadovaOggi è in caricamento