Principio di incendio, la banca si riempie di fumo per la disattenzione di un passante

Attimi di paura mercoledì mattina in una banca di Fontaniva, improvvisamente invasa dal fumo. Pompieri e carabinieri hanno fatto rientrare l'allarme estinguendo le fiamme

La filiale dove sono intervenuti carabinieri e pompieri

Una disattenzione che poteva costare cara: sarebbe di un mozzicone gettato via da un passante poco attento la colpa del principio di incendio alla filiale di Banca Antonveneta in piazza Nichele.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il principio di incendio

All'interno dell'istituto di credito poco dopo le 10.30 si è sparso del fumo nero che ha messo in allarme dipendenti e clienti. Non riuscendo a individuarne l'origine sono stati chiamati i carabinieri intervenuti tempestivamente insieme ai vigili del fuoco. Si è così scoperto che le esalazioni provenivano dal seminterrato e in particolare dall'impianto di areazione posto in una stanza comunicante con una bocca di lupo che dà sulla piazza. Da lì era entrato un mozzicone di sigaretta, gettato da una persona di passaggio che oltre allo scarso senso civico non ha prestato la dovuta attenzione al fatto che la brace fosse spenta. Estinto il principio di incendio, i carabinieri hanno aiutato il personale della banca ad arieggiare le stanze tenendo aperte le porte in attesa dell'arrivo del personale della vigilanza privata. Nonostante la paura iniziale nessuno è rimasto ferito né intossicato e non si sono verificati danni alla struttura che, una volta cambiata l'aria, è tornata agibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Nuovi contagi anche nel Padovano, Luca Zaia avverte: «C'è poco da scherzare»

  • «Faccio outing, non sono un virologo»: la "confessione" del professor Andrea Crisanti

  • Coronavirus, Zaia: «Nuovi positivi e isolamenti, indicatori non buoni: siamo nella "fase limbo"»

  • Pauroso incendio in un complesso residenziale: fiamme domate dai pompieri dopo ore

  • Dramma domenica mattina alle Terme: spara alla moglie e poi si uccide

  • Positivo al Covid, fugge dal reparto di malattie infettive e sparisce per tutta la notte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento