Acciaierie Venete, l'Unione Generale del Lavoro: "Servono più controlli e maggiore formazione"

Paolo Capone, segretario generale del sindacato: "La sicurezza sul lavoro deve essere prioritaria nell’agenda del prossimo Governo"

“Siamo di fronte a un ennesimo incidente sul lavoro che ci strazia, e lo dico non solo in qualità di sindacalista ma anche dal punto di vista umano". Paolo Capone, segretario generale dell'Ugl (Unione Generale del Lavoro), esprime a nome del sindacato tutta la solidarietà "ai quattro operai coinvolti nel gravissimo incidente alle Acciaierie Venete e alle loro famiglie”

"Il prossimo Governo affronti il problema"

Il segretario Capone, quindi, indica le urgenze: "Lo sciopero regionale indetto dai lavoratori di tutto il settore metalmeccanico ci deve indurre a riflettere su quanto sia necessario intensificare il controllo e garantire una maggiore formazione nelle aziende, affinché siano adottate tutte le misure precauzionali per salvaguardare la sicurezza e la salute di ogni singolo dipendente. Viviamo in un Paese civile, ed è ormai palese che la sicurezza sul lavoro deve essere prioritaria nell’agenda del prossimo Governo. Aspettiamo che la magistratura faccia il suo corso per accertare le cause di questa terribile tragedia” 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Tremendo frontale tra un'utilitaria e un camion, una donna muore nello schianto

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Stragi del sabato sera, maxi servizio di repressione in provincia: più di 200 persone controllate

Torna su
PadovaOggi è in caricamento