Incidente scuolabus, proseguono le indagini dei carabinieri dopo l'arresto dell'autista

Nella mattinata di sabato 18 maggio i carabinieri della compagnia di Abano Terme hanno provveduto ad acquisire il contratto di appalto tra la ditta che si occupa del trasporto degli alunni a bordo degli scuolabus e l’unione dei tre comuni di Baone, Cinto Euganeo e Arquà Petrarca

Il luogo dell'incidente dello scuolabus

Le indagini proseguono: dopo l'arresto di Deniss Panduru, il 51enne autista di origini romene che dopo aver provocato l'incidente dello scuolabus ad Arquà Petrarca era scappato salvo poi essere catturato dopo circa due ore dai carabinieri della stazione di Este, i militari dell'Arma stanno ora valutando le responsabilità di chi gli ha affidato la guida del mezzo.

Le indagini

Per questo motivo nella mattinata di sabato 18 maggio i carabinieri della compagnia di Abano Terme hanno provveduto ad acquisire il contratto di appalto tra la ditta che si occupa del trasporto degli alunni a bordo degli scuolabus e l’unione dei tre comuni di Baone, Cinto Euganeo e Arquà Petrarca, allo scopo di verificare nei dettagli quali fossero le modalità previste per il trasporto dei ragazzi che si trovavano a bordo dello scuolabus.

Carabinieri Arquà-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento