"Targasystem" per auto senza assicurazioni, multe ai camion

I controlli della polizia locale della Federazione del Camposampierese nei giorni scorsi hanno permesso di scoprire diverse vetture prive di tagliando o con uno falso. Fermato anche un camionista che aveva taroccato il cronotachigrafo

Polizia locale con Targasystem

Autoveicoli senza regolare revisione periodica, un camion dall'Albania con il cronotachigrafo alterato per modificare i tempi di riposo del conducente, un veicolo trovato con assicurazione contraffatta ed uno che si dà alla fuga per evitare i controlli perchè senza revisione e assicurazione. Questi sono i risultati dei controlli su strada messi in campo dal nucleo di sicurezza stradale della polizia locale della Federazione del Camposampierese negli ultimi giorni.

TARGASYSTEM. Venerdì mattina, durante un servizio predisposto sulla nuova statale del Santo con l'apparecchiatura Targasystem, strumento che permette di verificare in tempo reale durante il passaggio dei veicoli la regolarità delle revisioni, delle assicurazioni e di verificare la presenza di veicoli rubati, quattro sono stati i veicoli fermati perchè non in regola con la revisione periodica. Una Ford Fiesta, con a bordo uno straniero di origini nordafricane, è stata fermata per un controllo in quanto lo strumento segnalava la mancanza della revisione e anche dell'assicurazione. Al controllo l'occhio esperto degli agenti ha individuato i doumenti falsi: è bastata una chiamata alla compagnia assicuratrice per verificare che l'auto non risultava tra i veicoli da loro assicurati. E' scattata così una denuncia per la conducente. Il veicolo è stato sequestrato e tolto dalla circolazione ed è risultato anche non avere effettuato le ultime due revisioni periodiche, obbligatorie ogni due anni. Il conducente, oltre alla denuncia penale, è tornato a casa a piedi con una multa di quasi mille euro.

A MASSANZAGO. Lunedì pomeriggio il Targasystem è stato posizionato lungo la regionale del Santo a San Giorgio delle Pertiche. Questa volta è stata una signora di Massanzago, a bordo di una Citroen, ad non fermarsi all'alt della pattuglia, allontanandosi velocemente in una via laterale. Inseguita dagli agenti motociclisti in ausilio alla pattuglia, l'auto è stata fermata poco lontano. La signora si è giustificata dicendo di non essersi accorta che la pattuglia avesse intimato l'alt. Dal controllo dei documenti, è emerso che la signora viaggiava senza assicurazione poiché scaduta e non rinnovata, e senza aver sottoposto il veicolo alla revisione periodica. E' scattato anche in questo caso il sequestro del mezzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

MAXI MULTA A CAMIONISTA. Pochi giorni prima, in zona industriale a Camposampiero, la squadra specializzata nei controlli sull'autotrasporto ha fermato un autotreno proveniente dall'Albania. Gli agenti hanno scoperto una manomissione dei sigilli del cronotachigrafo utile al conducente per eludere i controlli di polizia e facendo risultare la guida in pausa mentre il camion è in realtà movimento. Non è tutto: il camionista non aveva con sé nemmeno la documentazione obbligatoria sui periodi guida e di riposo del mese precedente. Anche in questo caso è scattata una pesante sanzione, quasi duemila euro, che l'autotrasportatore ha dovuto pagare subito agli agenti, pena il fermo dell'autocarro. La patente di guida è stata ritirata e verrà sospesa per almeno 15 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutto quello che c'è da sapere sul coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • I familiari non riescono a contattarla: 55enne rinvenuta cadavere in casa

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: altri anziani morti, a Padova 2,3 positivi ogni mille abitanti

  • Buoni spesa, nel pomeriggio inizia la consegna a casa a chi ne ha diritto

  • Grigliata, musica e festa nonostante i divieti: intervengono le forze dell'ordine in via Trieste

  • Coronavirus, arrivata a Padova la prima tranche di buoni spesa: ecco come ottenerli

Torna su
PadovaOggi è in caricamento