"Turni massacranti", infermieri si ribellano e minacciano lo sciopero

Reperibilità oltre i vincoli contrattuali, orari di riposo non rispettati. Scattano l'allarme e l'ipotesi della proclamazione dello stato di agitazione all'Azienda ospedaliera di Padova. Incontro col direttore generale

Turni di lavoro massacranti, reperibilità ben oltre i vincoli contrattuali, orari di riposo non rispettati. L'allarme e l'ipotesi della proclamazione dello stato di agitazione vengono dai sindacati, che, martedì, incontreranno il direttore generale dell'Azienda ospedaliera di Padova Claudio Dario.

TURNI MASSACRANTI. La richiesta è quella di assumere. Perché, come riportano i quotidiani locali, la carenza di personale costringerebbe gli infermieri in servizio, specialmente quelli delle sale operatorie, a lavorare anche 18 ore al giorno. Non si tratta solo della situazione di stress cui sono sottoposti gli infermieri, ma anche di adeguatezza dei servizi, che, in condizioni del genere, rischiano di essere seriamente compromessi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: secondo paziente dimesso, 12 casi tra Limena, Curtarolo e San Giorgio in Bosco

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

  • Due contagiati nel comune di Saccolongo: a scriverlo il sindaco su Facebook

Torna su
PadovaOggi è in caricamento