Infortunio in azienda, il padre del titolare si rompe un braccio con un trapano

Corsa all'ospedale nella tarda mattinata di martedì per un sessantenne dell'Alta Padovana, vittima di un incidente sul lavoro nella sede della ditta gestita dal figlio

(foto: archivio)

I carabinieri e i tecnici dello Spisal sono al lavoro per chiarire le cause dell'infortunio costato la frattura di un avambraccio a un uomo di 65 anni.

L'infortunio

L'incidente si è verificato poco prima delle 12 di martedì nei locali di un'azienda di Piombino Dese, in località Levada, che produce e assembla componenti metalliche. Lì si trovava il 65enne, padre dell'attuale titolare, residente a Villanova di Camposampiero. L'uomo era impegnato a utilizzare un voluminoso trapano industriale quando all'improvviso ha perso la presa sullo strumento procurandosi una frattura scomposta dell'avambraccio sinistro.

Il ferito

Immediatamente assistito dagli altri presenti che hanno chiamato il 118, il ferito è poi stato trasferito all'ospedale di Camposampiero per le cure del caso, la cui prognosi è ancora da certificare. Nel frattempo nella sede di via Cesure sono arrivati anche i carabinieri di Piombino Dese e gli operatori dello Spisal, che dovranno determinare cosa esattamente il 65enne stesse facendo con il trapano e come si sia verificato l'incidente, che sarebbe dovuto a un errore umano. In attesa di ulteriori conferme, del fatto è stata informata l'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gravissimo incidente, esce di strada e si schianta nel fosso: muore un 56enne

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Schianto in moto: ricoverato in gravi condizioni Fausto Dorio, sindaco di Villafranca

  • Scoperti due boss dello spaccio nella Bassa: i clienti per proteggerli finiscono denunciati

  • Auto a fuoco mentre percorre la tangenziale: paura e traffico in corso Australia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento