Iniziano le riprese del film "Rosso Istria" a Padova, viabilità modificata in città

Il lungometraggio verrà girato nella città del Santo da lunedì 4 a martedì 5 aprile: coinvolte Piazza delle Erbe, via Guglielmo Oberdan, via Dei Soncin e via Paolo Diacono

Si terranno lunedì 4 e martedì 5 aprile le riprese a Padova del film del regista Maximiliano Bruno e dello sceneggiatore padovano Antonello Belluco "Rosso Istria" e la viabilità verrà modificata.

LA VIABILITA'. Per consentire il regolare svolgimento delle riprese cinematografiche del lungometraggio, infatti, viene istituito il divieto di sosta con rimozione coatta dei veicoli, eccetto che per i veicoli dell’organizzazione in: Piazza delle Erbe, carreggiata est adducente a via Del Municipio, davanti al numero civico 49 (n. 2 stalli ad angolo), da lunedì 4 a martedì 5 aprile 2016, dalle ore 7.00 alle ore 18.00; via Guglielmo Oberdan, ambo i lati (eccetto velocipedi nel sottoportico), martedì 5 aprile 2016, dalle ore 7.00 alle ore 13.00; via Dei Soncin, tratto compreso tra via Degli Obizzi e via A Gritti, ambo i lati, martedì 5 aprile, dalle ore 12.30 alle ore 18.30. Viene chiusa temporaneamente al traffico veicolare via Dei Soncin, per il tempo strettamente necessario all’esecuzione delle riprese cinematografiche, martedì 5 aprile, dalle ore 14.30 alle ore 18.30; via Paolo Diacono, da lunedì 4 a martedì 5 aprile 2016, dalle ore 8.30 alle ore 18.30.

LA STORIA. Il film narra la storia di Norma Cossetto, studentessa violentata e uccisa dai partigiani titini. Siamo nel settembre del 1943, nei giorni in cui nei territori italiani martoriati dalla guerra scoppia il caos: il maresciallo Badoglio, capo del governo italiano, chiede ed ottiene l'armistizio da parte degli anglo-americani e unitamente al Re fugge da Roma, lasciando l'Italia allo sbando. L'esercito non sa più chi è il suo nemico, chi l'alleato, come deve comportarsi. Il dramma si trasforma in tragedia per i soldati abbandonati a se stessi nei teatri di guerra ma anche e soprattutto per le popolazioni civili Istriane, Fiumane, Giuliane e Dalmate, che si trovano ad affrontare un nuovo nemico: i partigiani di Tito che avanzano in quelle terre, spinti da una furia anti-italiana.

NORMA COSSETTO. In questo drammatico contesto storico, avrà risalto la figura di Norma Cossetto, alla quale, sei anni dopo la morte, è stata conferita la laurea honoris causa dall'allora rettore Marchesi dell'università di Padova. A lei è intitolata una targa posta all'interno dello stesso ateneo. Nel 2005 il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi le ha conferito la medaglia d'oro al valor civile. Il lungometraggio verrà presentato al prossimo Festival del cinema di Venezia.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il palo si spezza, operaio cade e si schianta a terra. Fratture multiple e ricovero

  • Sport

    World Games Special Olympics, Paccagnella e Bacelle sono argento e oro mondiali

  • Cronaca

    Compra online due costosi violini, poi la sorpresa: erano stati rubati quasi vent'anni fa

  • Politica

    Mediterranea e i 49 migranti salvati in mare: sulla nave c'è anche Luca Casarini

I più letti della settimana

  • Tir si rovescia su un'auto, le lamiere diventano una trappola mortale per un 48enne

  • Strade ancora insanguinate: scontro tra auto e furgone, muore un papà di 34 anni

  • Dramma della strada, Cristina muore tra le lamiere dopo il violentissimo schianto sul platano

  • Villetta in fiamme, il tetto brucia. La colonna di fumo si vede da chilometri

  • Famiglia intossicata dal monossido: muore il padre, mamma e figlio rianimati dai militari

  • Dramma allo stabilimento Peroni: camionista si accascia al volante, stroncato da un malore

Torna su
PadovaOggi è in caricamento