Anziana investita dal pullman di BusItalia muore dopo quindici giorni di agonia

Silvia Sanavio di 76 anni è deceduta all'ospedale di Padova per le conseguenze dell'impatto: l'autista chioggiotto cinquantenne ora rischia l'omicidio stradale

Non ce l’ha fatta la donna investita lo scorso 8 maggio in via Marconi a Ponte San Nicolò da una corriera di Busitalia mentre stava attraversando sulle strisce pedonali. Silvia Sanavio di 76 anni, ex maestra in pensione, è morta dopo quindici giorni di agonia in ospedale a Padova.

Omicidio stradale

L’incidente era avvenuto a pochi passi da casa della donna: tremendo l’impatto col veicolo pesante che l’aveva scaraventata a terra. Le condizioni dell’anziana erano subito apparse disperate. Nonostante le cure dei sanitari la vittima non si era mai ripresa. Sul luogo dell’incidente avevano eseguito i rilievi gli uomini della polizia locale. Ora si aggrava la posizione dell’autista, un chioggiotto di 55 anni, che potrebbe essere indagato per omicidio stradale. I funerali di Silvia Sanavio, molto conosciuta in paese, si svolgeranno lunedì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inferno in autostrada: esplode tir, carbonizzato l'autista, feriti due lavoratori

  • Tragedia in serata: uomo azzannato dai suoi rottweiler viene trovato senza vita dalla compagna

  • Sorpresa dalle previsioni meteo: neve in arrivo anche a Padova e provincia?

  • Scopre due persone che dormono nel suo garage: una era la proprietaria dell'immobile

  • Rubano un'auto con dentro un bimbo e si schiantano: tre ladri in manette, erano ubriachi

  • Insulti, botte e offese: il video-shock dei minuti successivi al furto dell'auto col bimbo dentro

Torna su
PadovaOggi è in caricamento