Ladri arrestati, nell'auto il bottino di due colpi. Si cercano i proprietari della refurtiva

A incastrarli gioielli e contanti trovati nel loro veicolo. I carabinieri indagano per capire a chi appartengano gli altri oggetti recuperati negli appartamenti dei due arrestati

Due furti nella notte e probabilmente molti altri che ancora devono essere ricostruiti. Gli autori sono stati bloccati ieri sera dai carabinieri con la refurtiva.

Il controllo in strada

A fermare i due stranieri sono stati i carabinieri di Este che martedì sera stavano pattugliando la zona di Saletto. A bordo di una Ford Focus intestata a un prestanome c'erano B.E., 25enne residente a Borgo Veneto, e R.M., 52enne croato ma che vive a Rovigo. Nell'auto erano nascosti diversi gioielli, pezzi di argenteria e mille euro in contanti che, sommati ai numerosi precedenti dei due uomini, hanno messo in allerta i militari.

Prove schiaccianti

Dopo un controllo incrociato, hanno scoperto che la refurtiva nella Ford era stata rubata poco prima in due abitazioni svaligiate dai ladri, una a Campodoro e l'altra a Piazzola sul Brenta. Arrestati per furto aggravato, a peggiorare la situazione degli stranieri sono state le perquisizioni effettuate nella notte nei loro appartamenti. Fra Borgo Veneto e Rovigo i carabinieri hanno recuperato altri contanti per 1.500 euro oltre a orologi, telefoni cellulari, collezioni di posate e oggetti in argento e gioielli.

Proseguono le indagini

I due uomini non hanno saputo dare una spiegazione convincente su come si fossero procurati la merce, perciò all'accusa di furto si è aggiunta anche quella di ricettazione. Dopo averli consegnati al carcere di Rovigo, gli inquirenti hanno rintracciato i proprietari delle abitazioni di Campodoro e Piazzola restituendo loro gli oggetti rubati. Proseguono le indagini per capire a chi appartenga la refurtiva trovata in casa dei due ladri e per accertare se vi siano altri furti a loro carico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Posto di blocco con sorpresa

Un controllo stradale notturno ha anche permesso ai carabinieri di Piombino Dese di denunciare un giovane, scoperto alle 3 alla guida della sua auto con una mazza da baseball nel bagagliaio. Il 23enne di Loreggia non ha saputo spiegare a cosa gli servisse il pesante e insolito oggetto, specialmente nell'automobile, e si è guadagnato una denuncia per porto abusivo di oggetti atti a offendere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Clamoroso, dopo 2 giorni di attività il Gasoline chiude: «Troppi rischi, gettiamo la spugna»

  • Ubriachi, senza mascherina e assembrati in piazza: un 23enne viene arrestato (Il video)

  • Schianto fatale contro un platano: donna muore tra le lamiere della sua auto

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento