Anche la Lag di Due Carrare rischia la chiusura: stato di agitazione

Lo stabilimento padovano, in via Conselvana, conta 39 lavoratori e il Gruppo che l'ha acquisita dal primo gennaio scorso sembrerebbe intenzionato a chiuderlo. Dall'8 ottobre, è stato proclamato lo sciopero

Da giovedì, anche la sede di Due Carrare della Lag Spa, ha proclamato lo stato di agitazione. Lo stabilimento padovano conta 39 lavoratori e il Gruppo che l'ha acquisita dal primo gennaio scorso sembrerebbe intenzionato a chiuderlo. In poche settimane, si tratterebbe della terza azienda di non piccola dimensione che annuncia la chiusura, dopo la Allison e la Haier.

UN'ALTRA AZIENDA A RISCHIO CHIUSURA. "Riteniamo indispensabile - dichiarano Andrea Gambillara, segretario generale Flai Cgil Padova, e Nicola Storti, segretario generale Uila Uil Padova - la revisione del progetto annunciato in un'ottica di gruppo e di sviluppo complessivo, mentre le logiche che vorrebbe perseguire l'azienda sembrano puramente finanziarie e sono per noi inaccettabili, perché hanno come conseguenza un taglio drastico dell'occupazione".

STATO DI AGITAZIONE. "Per queste ragioni – hanno proseguito i due sindacalisti – abbiamo deciso con i lavoratori di proclamare lo stato di agitazione, prevedendo l'immediata sospensione di ogni prestazione straordinaria e la convocazione di un'assemblea sindacale per martedì 13 ottobre allo stabilimento Lag di Ravenna".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il trattore trancia un tubo di gasolio: la perdita fa scoprire l'allacciamento abusivo

  • Stroncato da un malore: imprenditore muore nell'azienda fondata quarant'anni fa

  • Tremendo schianto fra tre mezzi: centauro trentenne muore in ospedale

  • Evasione fiscale: le fiamme gialle confiscano 500mila euro di beni a un imprenditore

  • Vintage Festival, festa dell’uva e del vino, incontri culturali e sagre: il weekend a Padova

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

Torna su
PadovaOggi è in caricamento