Da narcotrafficante a latitante, non aveva mai lasciato Padova: catturata al bar

Le intercettazioni hanno portato gli inquirenti a scoprirne le nuove abitudini, fino a braccarla nel locale che frequentava ogni giorno. Trascorrerà i prossimi cinque anni in carcere

Spacciatrice di lungo corso, nonostante una pesante condanna è sparita dalla circolazione ma, dopo sette mesi, gli agenti della squadra mobile sono riusciti ad assicurarla alla giustizia.

Traffici illeciti in città

Sembrava scomparsa, come se avesse lasciato la città. Invece Angela Jombo, 48enne nativa della Nigeria, non si è mai spostata dal capoluogo dove per anni, tra il 2008 e il 2015, ha gestito un fiorente traffico di droga insieme ad alcuni connazionali. Erano riusciti a incastrarla e arrestarla, mandandola a processo. E il verdetto era stato chiaro: nel maggio scorso la donna è stata condannata a cinque anni e tre mesi di prigione per traffico di stupefacenti.

Braccata e catturata

Appena dopo il processo era di fatto diventata latitante, facendo perdere le sue tracce. In questi mesi gli investigatori della mobile non le hanno dato tregua. Scoperto che non si era mai allontanata da Padova, hanno allestito un complesso sistema di intercettazioni telefoniche ricostruendo le sue nuove abitudini di fuorilegge. La sua fuga è finita al bar Venda di Brusegana, dove erano sicuri di trovarla. Bloccata e ammanettata, è stata consegnata al penitenziario femminile di Verona. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui Colli: ciclista si scontra con un furgone, morto un 55enne

  • Sparatoria in stazione, vigile urbano esplode colpi di pistola per bloccare un ladro

  • Smantellato giro di prostituzione e casa di appuntamenti in un residence della Guizza

  • Cadavere in un campo, è un cacciatore sessantenne scoperto da un agricoltore

  • Ciclista di 49 anni padovano viene travolto da un'auto nel veneziano: morto sul colpo

  • Prestigioso: alla professoressa padovana Daniela Lucangeli lo "Standout Woman Award"

Torna su
PadovaOggi è in caricamento