Lavoravano in nero in locali fatiscenti dormendo su giacigli di fortuna: chiusa una pelletteria cinese

A Maserà di Padova: il proprietario, anch’esso asiatico, aveva 7 dipendenti di cui 5 in nero: denunciato, dovrà pagare una multa di oltre 7mila euro

Lavoravano in condizioni a dir poco disagiate. E molti di loro pure in nero: chiusa temporaneamente una pelletteria cinese.

I fatti

L’operazione è stata compiuta a Maserà di Padova dai carabinieri della locale stazione con Asl, Spisal e polizia locale del Patriarcato. Il luogo del misfatto è la pelletteria “Crea” di via Volta 17, in cui il proprietario cinese faceva lavorare sette connazionali di cui cinque in nero. Ma non è tutto: quale mensa veniva usato un locale fatiscente, e oltre a materiale di scarto per la lavorazione sono stati ritrovati dei giacigli di fortuna su cui dormivano i lavoratori. Per il proprietario è scattata la denuncia, una multa di 7.400 euro e la chiusura attività finché non metterà tutto e tutti in regola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pelletteria 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Zaia: «Dal primo giugno via la mascherina. Si indossa solo quando serve»

  • Impatto violento tra la sua bici e un'auto: bambino di 9 anni elitrasportato d'urgenza in ospedale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento