Scoperto a rubare, aggredisce il proprietario con una mazza chiodata: «Volevo una bici»

Un pestaggio brutale ha lasciato ferito un padovano, picchiato da un uomo che si era introdotto nel suo magazzino. Catturato, è stato arrestato per violazione di domicilio e lesioni

La mazza chiodata usata dall'aggressore per colpire il rivale

Scoperto dopo essersi intrufolato in un magazzino, non ha esitato a colpire selvaggiamente il proprietario spedendolo all'ospedale.

Pluripregiudicato

Lo hanno scovato i carabinieri del Nucleo radiomobile di Padova in via Confalonieri dopo la brutale aggressione, ammanettandolo. R.E., 51enne originario dell'Iran ma in Italia da vent'anni ha una lunga storia criminale alle spalle. Nonostante sia regolare nel paese in più occasioni ha avuto guai con la giustizia per svariati reati.

L'aggressione

É successo di nuovo martedì in tarda serata, quando lo straniero si è reso protagonista di un episodio violento. A farne le spese il proprietario di un magazzino edile. Sentendo dei rumori sospetti, la vittima ha controllato lo stabile scoprendo all'interno l'iraniano intento a frugare. Nel tentativo di allontanarlo è nata una colluttazione: il 51enne ha afferrato una lunga asse di legno con dei chiodi conficcati all'estremità e con quella si è scagliato contro il rivale prima di scappare.

Il ferito e la caccia all'uomo

Ferito e dolorante, il padovano ha chiamato i militari e i soccorsi, che lo hanno portato al pronto soccorso per essere medicato. É poi stato dimesso con una prognosi di quattro giorni. Nel frattempo i carabinieri si sono messi sulle tracce dell'aggressore. Quando lo hanno individuato lui ha risposto di essersi introdotto nel magazzino per "prendere una bicicletta". Di certo non una scusante, né per il furto di un oggetto che non gli apparteneva, né tantomeno per aver assalito il proprietario. L'episodio gli è costato un arresto per violazione di domicilio e lesioni aggravate. Il giudice ha convalidato il fermo e gli ha inflitto una condanna a otto mesi: tutti i giorni avrà l'obbligo di firma nella caserma di Prato della Valle.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

  • Tragedia al Portello: dalle acque del Piovego affiora un cadavere

Torna su
PadovaOggi è in caricamento