Lucky, che fiuto: in poco più di un mese ha rinvenuto un chilo e mezzo di sostanze stupefacenti

Il cane antidroga della polizia locale, in servizio da metà gennaio, ha consentito di effettuare numerosi sequestri di droga

Lucky, il cane poliziotto dal fiuto infallibile

Appare sempre più agguerrito Lucky, il cane antidroga della polizia locale che, promosso a pieni voti lo scorso 9 gennaio presso il centro di addestramento di Milano, da metà dello stesso mese è in servizio "effettivo" nella squadra sicurezza urbana. Se sommiamo la quantità di stupefacente scoperta da Lucky durante la fase finale di addestramento in città con quella scovata nei primi 30 giorni di attività come “effettivo” arriviamo a un totale di ben 1520 grammi, quindi oltre un chilo e mezzo sottratto agli spacciatori, creando loro un grave danno economico, ad oggi più temuto di fermo o arresto.

Lucky

Lucky si è distinto anche nel pomeriggio di martedì 18 febbraio, quando il personale della polizia locale delle squadre prossimità nord e sicurezza urbana (una decina di unità), unitamente al pastore tedesco, ha effettuato una pressante attività di prevenzione e disturbo dello spaccio di sostanze stupefacenti nel rione San Carlo. Nella vicina via Guarnieri, infatti, Lucky ha consentito il recupero di alcuni grammi di marjuana nascosti tra la vegetazione. Lucky nei primi 30 giorni di attività operativa da "effettivo" ha consentito il sequestro penale complessivamente di oltre 670 grammi di sostanza stupefacente, in prevalenza marijuana. Il maggiore quantitativo è stato rinvenuto nel comparto Stazione con oltre 130 grammi e in ansa Borgomagno, con quasi 2 etti di stupefacente. Oggetto di controllo anche via Valeri, l'attigua piazzetta Gasparotto e piazza De Gasperi. Negli ultimi giorni determinanti ai fini dell'individuazione e del sequestro della droga occultata nei diversi luoghi stanno risultando le puntuali segnalazioni pervenute tramite la chat del Controllo del Vicinato, che molto spesso riguardano il rione San Carlo, nei pressi del centro polifunzionale, e la zona di via Annibale da Bassano rientrante proprio nella cosiddetta ansa Borgomagno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gherly

Continua intanto la formazione della seconda unità antidroga, il pastore tedesco dal manto nero Gherly. In questi giorni anche per il neo conduttore agente di polizia locale è stato avviato il percorso formativo insieme al cane, con cui poi dovrà fare "coppia fissa" in servizio. Commenta Sergio Giordani, sindaco di Padova: «Il contrasto allo spaccio è una priorità per la nostra amministrazione, che sta mettendo in campo tutte le misure possibili in un quadro legislativo che rende difficilmente punibili, in modo concreto, gli spacciatori. Oltre un chilo e mezzo di droga sequestrata grazie a Lucky, significa aver tolto dal consumo, spesso di ragazzi giovani e giovanissimi, una grande quantità di stupefacente, e allo stesso tempo aver creato un “danno” importante agli spacciatori che temono più questa misura di una perquisizione o un fermo in caserma. L’utilizzo di unità cinofile è un metodo di contrasto allo spaccio che rinforzeremo certamente in futuro, visti gli ottimi risultati ottenuti. Mi fa anche molto piacere che alcuni di questi interventi siano il frutto di segnalazioni arrivate dai residenti attraverso la chat del Controllo di Vicinato. E’ questa la collaborazione positiva tra cittadini e forze dell’ordine, al di là di polemiche stucchevoli, promesse roboanti e inutili esibizioni muscolari che lasciano il tempo che trovano».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • Coronavirus, Zaia: «Si tornerà alla normalità, ma gradualmente. Non abbassiamo la guardia»

  • Pm10 alle stelle negli ultimi tre giorni a Padova e provincia: ecco le motivazioni

  • Rientra e trova la compagna esanime: stroncata in casa da un malore fatale

  • «Via libera alla vendita di piante e fiori»: boccata di ossigeno per 450 aziende padovane

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: altri anziani morti, a Padova 2,3 positivi ogni mille abitanti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento